Coronavirus: 16 nuovi contagi nell'Aretino: 5 dimissioni e due decessi. Il report giornaliero

Dal monitoraggio giornaliero sono invece 8.203 le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana: 2.828 nella Asl centro, 2.551 nella Asl nord ovest, 2.824 nella Asl sud est

Sono 219 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino. Salgono dunque a 2012 i contagiati dall’inizio dell’emergenza, 18 le guarigioni virali (i cosiddetti "negativizzati"), 17 le guarigioni cliniche e 72 i decessi.

I casi attualmente positivi in cura sono 1905. Spetterà in ogni caso all’Istituto superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus: si tratta di persone di età compresa tra i 58 e i 100 anni, tutte affette da più patologie.

Questi i 25 decessi che si sono verificati in Toscana nelle ultime 24 ore, con l'indicazione di sesso, età, comune del domicilio: maschio, 81 anni, Empoli; maschio, 65 Prato; maschio, 88 Prato; maschio, 86 Pistoia; femmina, 87 Pistoia; femmina, 98, Pistoia; maschio, 85, Firenze; maschio, 84 Fosdinovo; femmina, 78 Pisa; maschio, 77 Pisa; maschio, 84 Ponsacco; femmina, 58 Cascina; femmina, 75 Peccioli; maschio, 69, Lucca; maschio, 85 Pontremoli; maschio, 81 Aulla; maschio, 86 Massa; maschio, 79 Massa; maschio, 83 Viareggio; femmina, 92 Mulazzo; femmina, 77 Bagnone; femmina, 88 Pontremoli; maschio, 87 Carrara; maschio, 79 Follonica; maschio, 89 Piancastagnaio.

Per quanto riguarda i ricoveri, ad oggi sono in totale 866 di cui 202 in terapia intensiva.

Questi i numeri che fotografano la situazione toscana alle ore 15 di sabato 21 marzo, così come sono stati trasmessi dall’assessorato al diritto alla salute al Ministero della salute. Dei 2012 tamponi risultati positivi questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non sempre corrisponde necessariamente a quella di residenza: 451 Firenze, 181 Pistoia, 111 Prato (totale Asl centro: 743), 307 Lucca, 256 Massa-Carrara, 211 Pisa, 120 Livorno (totale Asl nord ovest: 894), 106 Grosseto, 133 Siena, 136 Arezzo (totale sud est: 375).

Dal 1° febbraio ad oggi nei laboratori toscani sono stati effettuati in tutto 11.909 tamponi su 10.659 casi. Nelle ultime 24 ore, sono stati fatti 1.504 tamponi. I laboratori impegnati nel testare i tamponi sono: i tre laboratori di microbiologia e virologia delle tre aziende ospedaliere universitarie di Careggi, Pisa e Siena, in funzione dall’inizio di febbraio, a cui negli ultimi giorni se ne sono aggiunti infatti altri sei: Ispro (Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica), i laboratori di Arezzo e Grosseto (Asl sud est), Livorno e Lucca (Asl nord ovest), più un laboratorio privato.

Dal monitoraggio giornaliero sono invece 8.203 le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana: 2.828 nella Asl centro, 2.551 nella Asl nord ovest, 2.824 nella Asl sud est.

Il report della Asl Toscana sud est

Sono in tutto 16 i nuovi contagi riguardanti il territorio provinciale aretino. A darne comunicazione è la Asl Toscana sud est attraverso la nota quotidiana riguardante la diffusione del Coronavirus nell'area di sua competenza. Gli infetti salgono così, sempre stando ai calcoli dell'azienda sanitaria, a 125. I nuovi casi invece riguardano tre aretini di 45, 67 e 47 anni, cinque residenti della Valtiberina di 28, 32, 63, 74 e 85 anni, e 8 valdarnesi di 29, 33, 53, 55, 60, 64, 78 e 40 anni. Per uno di questi ultimi, il 53enne del Valdarno, si è reso necessario il ricovero presso l'ospedale San Donati all'interno del reparto di malattie infettive.

N.B. Rispetto alle cifre fornite dalla Regione Toscana, quelli dell'azienda sanitaria riportano i risultati ottenuti alla mezzanotte di oggi, 21 marzo. Il dato regionale invece contempla anche quelli certificati fino alle 15.

Cinque invece le persone che sono state dimesse oggi dal reparto di malattie infettive del San Donato. Si tratta di una coppia di Poppi, un uomo di Sestino, una donna di Bucine e un uomo di Poggibonsi. Purtroppo si registra anche il decesso di un 91enne di Badia Tedalda che si aggiunge a quello verificatosi ieri, sempre al San Donato, e riguardante un 89enne di Piancastagnaio.

"Sono settimane intense, non ci fermiamo un attimo - spiega Danilo Tacconi, direttore delle malattie infettive di Arezzo - ma il sistema sta reggendo e il personale di Arezzo, Siena e Grosseto ci mette l'anima, nonostante i ritmi".

Qui Casentino 

"Ho parlato telefonicamente con i due cittadini che erano ricoverati presso l'ospedale di Arezzo, ho detto erano in quanto nel pomeriggio faranno rientro alla propria abitazione". La buona notizia è quella diffusa da Carlo Toni, sindaco del comune di Poppi. "Nel formulare Loro i migliori auguri per lo scampato pericolo e per la convalescenza, ringrazio ancora i sanitari per le cure prestate e spero vivamente che questo sia l'inizio per riuscire a sconfiggere il virus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Coronavirus: 2 decessi, 1 nuovo caso, 3 guarigioni. Il quadro toscano

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento