Droga nel contatore di un locale, in manette il proprietario: "Ma la droga è stata nascosta da qualcun altro"

Processato per direttissima, l'uomo avrà l'obbligo di firma in attesa del processo

Droga all'interno del contatore della luce di un locale di Montevarchi. A trovarla e sequestrarla sono stati gli uomini della Guardia di Finanza della compagnia di San Giovanni Valdarno. Si trattava di un quantitativo piuttosto importante di cocaina: 350 grammi in tutto.

L'operazione delle fiamme gialle è stata portata a termine mercoledì scorso nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di droghe. I controlli si sono concentrati nell'area di piazza Vittorio Veneto e della stazioone ferroviaria. Le unità cinofile hanno passato al vaglio tutta l'area e proprio il fiuto di un cane ha indicato lo sportello dove era stato nascosto il panetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il titolare del bar è scattato il fermo e ieri mattina è stato processato per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto, ma non ha applicato la custodia cautelare in carcere richiesta dal pubblico ministero: l'uomo ha sostenuto che la sostanza non era sua e di non sapere chi l’avesse nascosta all'interno del contatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

  • "Se porti la mascherina ti guardano e ridono". Ilaria dall'Olanda racconta il Coronavirus: "Abbiamo avviato una raccolta fondi"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento