"Ci mancherai, Francesco". Folla in Duomo ad Arezzo per l'addio al 17enne

"C'è un silenzio in classe, Francesco. Il tuo banco è vuoto. E noi ventiquattro della quarta S non abbiamo più parole. Guardiamo fuori dalla finestra, come a volte facevi tu". E' un dolore indicibile quello che avvolge le lunghe navate del Duomo...

funerale26

"C'è un silenzio in classe, Francesco. Il tuo banco è vuoto. E noi ventiquattro della quarta S non abbiamo più parole. Guardiamo fuori dalla finestra, come a volte facevi tu". E' un dolore indicibile quello che avvolge le lunghe navate del Duomo, dall'ingresso all'altare.

A turno congiunti, conoscenti, amici, compagni di gioco, di scuola e professori rievocano i sorrisi di Francesco Renzetti, le sue inquietudini adolescenziali, la sua positività e le sue passioni. La cattedrale d'Arezzo contiene una folla: sono migliaia le persone che vogliono salutare il diciassettenne di Santa Firmina morto tragicamente giovedì sera in sella alla sua moto in viale Giotto.

La cerimonia inizia alle 15 e in chiesa già non si passa. Qualcuno resta fuori. Ci sono le due ruote, quelle che hanno condiviso con la 125 di Francesco giovani avventure attorno ad Arezzo: scooter, vespe, moto da enduro. Sono in fila, parcheggiate ai piedi della gradinata del Duomo. Attorno ad ogni manubrio c'è legato un palloncino bianco.

Durante la cerimonia, di Francesco, vengono ricordati gli slanci generosi, l'onestà. La vivacità e il sorriso. Il suo essere ribelle, come i 17 anni impongono, ma mai oltre le righe. Era a caccia di divertimento e in grado di aggregare, che fosse sul rettangolo di gioco dell'Olmoponte o in sella alla sua 125.

"Ciao Francesco, ci mancherai. I tuoi prof". E' l'ultimo dei messaggi letti al termine della funzione religiosa, prima dell'uscita del feretro, alla luce del caldo pomeriggio d'aprile. Ci sono applausi, moto e palloni bianchi, abbracci e occhi rossi, guance giovani rigate da lacrime. Poi la partenza, per la sepoltura a Santa Firmina.

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento