Centrale dello spaccio vicino a scuola, due in manette. Bimbi assistono al blitz

Tre arresti e un sequestro di cocaina, eroina e somme in contanti: questo il bilancio di due diverse operazioni portate a termine dai Carabinieri del comando provinciale di Arezzo. Nel primo caso, due cittadini - uno di origine tusina e uno...

sequestro cocaina

Tre arresti e un sequestro di cocaina, eroina e somme in contanti: questo il bilancio di due diverse operazioni portate a termine dai Carabinieri del comando provinciale di Arezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel primo caso, due cittadini - uno di origine tusina e uno marocchino - avevano allestito una base logistica dove si dedicavano al taglio ed al confezionamento di dosi di sostanze stupefacenti da destinare al mercato della zona, in via Rismondi, nei pressi di un plesso scolastico della scuola primaria frequentati da molti bambini.

I militari dell'Arma, dopo aver avuto conferma dell’eccessivo movimento di persone da dentro la palazzina facevano, hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento occupato dai due uomini e hanno svolto una perquisizione. Nei locali sono stati trovati 31,5 grammi di cocaina e 40 grammi di eroina. Sempre nell'appartamento sono stati trovati 4080 euro in contati, provenienti dall'attività di spaccio e vendita al dettaglio. "Poiché l’appartamento era di fronte alle aule della scuola primaria, gli alunni della scuola hanno assistito indiretta alle operazioni plaudendo all’operato dei militari" commentano i militari dell'Arma in una nota. Il secondo episodio ha per protagonista un 37enne del Gambia, arrestato dai Carabinieri di Arezzo nel corso di un servizio nella zona di Campo di Marte. L'uomo, senza un lavoro, aveva avviato una fiorente attività di spaccio, Come se fosse un grossista, cedeva marijuana ad altri "pesci piccoli" - per un totale di grammi 50 - che la rivendevano per conto proprio. L'uomo, in seguito ad una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 1185 euro in contante considerati proventi dello spaccio. Tutti gli arrestati sono stati portati presso il carcere di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento