Caso Martina Rossi, chiamati a deporre il parroco di Castiglion Fibocchi e l'ex fidanzato della giovane. I testi della difesa

Circa 25 testimoni: tra questi l'ex fidanzato di Martina, il parroco di Castiglion Fibocchi, don Adriano Ralli, gli amici di una vita e gli inquirenti. Prosegue questa mattina il processo per la morte di Martina Rossi, la studentessa ligure...

processo-martina-rossi-giugno-2018

Circa 25 testimoni: tra questi l'ex fidanzato di Martina, il parroco di Castiglion Fibocchi, don Adriano Ralli, gli amici di una vita e gli inquirenti. Prosegue questa mattina il processo per la morte di Martina Rossi, la studentessa ligure scomparsa a 19 anni dopo essere precipitata da un balcone di un hotel di Palma di Maiorca. Accusati di morte in conseguenza di altro reato, siedono sul banco degli imputati due giovani aretini: Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni. Secondo quanto sostenuto dalla procura - del caso si occupa il procuratore capo Roberto Rossi - la giovane sarebbe caduta durante un tentativo di fuga: avrebbe cercato di sfuggire ad una violenza sessuale.

Oggi in aula sono attesi i testimoni chiamati a deporre dalla difesa di Luca Vanneschi. Il legale, Stefano Buricchi, ha convocato oltre 25 persone. Arrivano da Castiglion Fibocchi e dalla Liguria, ma anche dalla Spagna. Anche se per questi ultimi, in particolare per l'unica testimone oculare, Francisca Puga, non sono arrivate conferme: molto probabilmente non sarà in aula.

L'obiettivo della difesa è quello di svelare, attraverso alle parole che diranno amici e conoscenti, l'indole, il carattere e il profilo di Vanneschi. Ma ci saranno anche le amiche di Martina e il giovane del quale la ragazza era innamorata e con il quale aveva avuto una storia d'amore che una volta conclusa, sarebbe stata particolarmente difficile da dimenticare per Martina.

Improbabile invece la presenza in aula di alcuni testimoni chiave spagnoli: l'unica testimone oculare, ma anche la direttrice dell'hotel dove i ragazzi alloggiavano. Quest'ultima avrebbe affermato di fronte al padre di un'amica di Martina che quella notte un'altra persona aveva visto cosa era accaduto: ovvero che ci sarebbe un altro testimone oculare. Per questi testi è possibile che si arrivi alla richiesta di una rogatoria internazionale, come è avvenuto per i testi danesi dell'accusa che sono stati ascoltati in video conferenza presso il tribunale di Perugia la settimana scorsa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In aula, come sempre dall'inizio del procedimento, saranno presenti i genitori della ragazza, costituitisi parte civile: Bruno e Franca Rossi. La coppia è rappresentata dai legali Luca Fanfani e Stefano Savi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento