Caporalato nel volantinaggio per i supermarket: scoperto furgone con 4 lavoratori in nero

Imprenditore stangato: 13mila euro di multa, la ditta è stata sospesa. Uno dei distributori porta a porta è risultato irregolare e senza documenti, gli è stato notificato il provvedimento di espulsione

"Caporalato" nella distribuzione di volantini pubblicitari. Sono stati scoperti quattro lavoratori in nero dai carabinieri in Casentino. Il titolare della ditta per conto della quale i quattro operavano è stato stangato: 13mila e 200 euro di multa.

Il contesto dell'operazione: il Programma Anticaporalato 2019

I controlli dei carabinieri sono scattati ieri pomeriggio: si sono mossi i militari del Nucleo Ispettorato del lavoro di Arezzo insieme ai colleghi della stazione di Strada in Casentino. Un'operazione che ricade nell'ambito della campagna nazionale “Programma Anticaporalato 2019”. Nel mirino delle forze dell'ordine sono finiti, in particolare, i distributori dei volantini pubblicitari di catene di supermercati.

I controlli dei militari: nessuna copertura assicurative, né previdenziale

Nel corso del servizio - spiegano i militari - è stato intercettato un furgone con a bordo quattro cittadini extracomunitari, di cui due di nazionalità nigeriana e due di nazionalità pakistana che recapitavano i volantini porta a porta nel comune di Castel San Niccolò. Dagli accertamenti dei carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro di Arezzo, è emerso come tutti e quattro lavorassero totalmente in nero, senza nessuna copertura assicurativa e previdenziale, utilizzando il mezzo intestato a una ditta della provincia di Pistoia, riconducibile ad un cittadino pakistano, F.A. di 45 anni, socio amministratore.

Un giovane espulso e maxi multa al titolare

Uno dei lavoratori in nero scoperti, un 21enne pakistano, secondo i carabinieri, sarebbe entrato clandestinamente in Italia e senza documenti. Così è stato accompagnato in questura ad Arezzo dove gli è stato notificato il provvedimento di espulsione. Il titolare della società di distribuzione di volantini è stato invece denunciato alla Procura della Repubblica di Arezzo e multato (con sanzioni amministrative e penali) per 13.200 euro. In più è stata sospesa l’attività imprenditoriale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • "E' il bar della droga". Il questore di Arezzo lo chiude 10 giorni

  • Aleandra Checcacci è stata ritrovata: è ricoverata all'ospedale di Saronno. Era scomparsa dal 31 luglio

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Guida Michelin 2020: cinque ristoranti aretini Bib Gourmand

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento