Notte in balia del branco: un denunciato per violenza sessuale e tre per sequestro di persona

Venerdì i fidanzati, lei 23enne residente a Ferrara e lui  27 enne residente a L'Aquila, torneranno ad Arezzo per ricostruire quanto avvenuto in quelle controvrrse ore di fronte al gip. 

Quattro denunce: una per violenza sessuale, tre per lesioni e sequestro di persona. Dopo la notte di violenza consumata all'interno di un appartamento delle Ville (Monterchi), nella quale una coppia di fidanzati nigeriani ha raccontato di essere stata sequestrata da sei connazionali, uno dei quali avrebbe violentato la ragazza, la Squadra Mobile di Arezzo, guidata da Francesco Morselli, ha stretto le maglie dell'indagine, individuando quattro dei sei presunti aggressori.

Venerdì i fidanzati, lei 23enne residente a Ferrara e lui  27 enne residente a L'Aquila, torneranno ad Arezzo per ricostruire quanto avvenuto in quelle terribili e controverse ore di fronte al gip. 

La loro versione si discorda completamente da quella degli accusati. I 4 infatti negano tutto. Secondo quanto riportato dai loro legali (Alessandro Mori assiste l'uomo accusato di stupro e Francesca Marolda due dei tre accusati di lesioni e sequestro di persona) non sarebbe avvenuto nulla di piú che una cena. Pare che i riscontri sulla giovane per la violenza non siano riusciti a chiarire quanto avvenuto. E anche le lesioni riportate dal fidanzato non sarebbero riconducibili a un pestaggio vero e proprio. 

La vicenda

La vicenda risale alla notte tra il 6 e il 7 ottobre scorsi, ma è emersa soltanto in queste ultime ore. La Procura di Arezzo ha aperto un fascicolo del quale si occupa la pm Chiara Pistolesi. I due fidanzati, provenienti ognuno dalla propria città di residenza, si sono trovati ad Arezzo dove dovevano incontrare il fratello del 27enne. Un appuntamento che però è slittato e i due giovani si sono trovati a cercare una sistemazione per la notte non avendo altri treni per tornare a casa. A campo di Marte hanno incontrato i 6 connazionali. Pare che avessero amicizie e conoscenze in comune, per cui si sono messi a parlare fin quando la coppia è stata invitata a casa di uno dei sei. Tutti insieme hanno preso l'autobus per Monterchi e scesi alle Ville sono andati nell'abitazione. Hanno cenato, hanno rimesso a posto le vettovaglie, poi è scattata la violenza.

La Squadra Mobile, nel più stretto riserbo, sta svolgendo tutti gli accertamenti per capire l'effettiva dinamica della serata e quale sia stato il movente dell'aggressione che è stata denunciata: a quanto trapela sembrerebbe che non si tratti di una "trappola" ordita con premeditazione. Più probabile una situazione degenerata. A quel punto il 27enne sarebbe stato malmenato a mani nude e con un bastone, poi la fidanzata ha raccontato agli inquirenti di essere  stata portata da uno dei 6 in un'altra stanza dove sotto la minaccia di un coltello srebbe stata abusata. A nulla sarebbero valsi i tentativi di difendersi della giovane. Poi al 27enne sarebbero stati rasati i capelli. 
I due srebbero riusciti a dileguarsi solo il mattino successivo: i 6 infatti avevano chiuso a chiave l'appartamento e impedito loro di usare il cellulare per ore. 

Una volta ad Arezzo hanno sporto denuncia e così sono partite le indagini. Domani di fronte al gip il racconto della coppia. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tragedia a Pinarella, Giovanna sbalzata dall'auto e morta sul colpo. L'amica in rianimazione

  • Cronaca

    Strada pericolosa a Indicatore. Il Comune: "Non possiamo fare un attraversamento rialzato. Metteremo le luci"

  • Salute

    Guardia medica: niente pausa per Pasqua. Gli orari ad Arezzo e nelle vallate

  • Cronaca

    Auto in fiamme nel parcheggio della ex caserma Cadorna

I più letti della settimana

  • Tragedia in provincia di Arezzo: muore in casa a 21 anni

  • Calcio, tutte le classifiche dei campionati dalla serie C alla Seconda categoria

  • Schianto all'alba a Pinarella, muore 29enne aretina. Arrestato il guidatore dell'altra auto: era ubriaco

  • Frontale all'alba al Torrino: tre feriti, grave una ragazza di 26 anni

  • Paese sconvolto per la morte di Sofia Panconi, continua la profilassi

  • Striscia, gaffe a Cortona: "Si vede il lago di Bracciano" ma è il Trasimeno. Rivolta social: "Tapiro a Staffelli"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento