Blitz dei Carabinieri nella serra di marijuana: sequestrati 20 chili di sostanza. Arrestato 42enne

La serra era allestita alle porte della città: all'interno i militari hanno trovato 15 piante e strumenti professionali. In un annesso le inflorescenze messe ad essiccare

Prima una segnalazione, poi una settimana di indagini serrate e infine l'arresto e il sequestro di 20 chili di marijuana. A finire nei guai per coltivazione e dentenzione di spostatnze stupefacenti un 42enne aretino. L'uomo aveva allestito una vera e propria serra dove coltivava le piante dalle quali poi traeva lo stupefacente.

Le indagini sono state condotte dai militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri che, nella serata di ieri, hanno chiuso il cerchio individuando e sequestrando la piantagione. 

Le indagini

Solo una settimana fa i militari hanno ricevuto una segnalazione: in una serra agricola di Ripa di Olmo, a pochissimi chilometri dalla città, da tempo si verificavano movimenti sospetti, che facevano pensare alla presenza di stupefacenti.

Gli uomini dell’Arma hanno così avviato una prolungata serie di servizi di osservazione e pedinamento nella zona analizzando gli spostamenti e il comportamento di diverse persone nell’area segnalata.

Ieri sera l'irruzione nella serra: all'interno hanno sorpreso un uomo impegnato nella cura di quindici piante di marijuana - alcune interrate ed altre ancora in vaso - in avanzata fase vegetativa. Alcune di esse di altezza superiore ai due metri e mezzo.

"Oltre alle piante - spiegano i militari dell'Arma - all’interno di un manufatto in legno adiacente alla serra, sono state trovate 163 infiorescenze appese su più fili stesi nell’ambiente ed accuratamente sistemate per consentirne la corretta essicazione. Complessivamente il peso delle piante verdi e delle infiorescenze in essiccazione ammonta ad oltre 20 chilogrammi".

Nella serra, tra attrezzi e  utensili utilizzati per la coltivazione, c'erano anche due ventilatori e un trimmer professionale, cioè un macchinario utilizzato per trinciare e sminuzzare rami, foglie e fiori, del valore di parecchie migliaia di euro.

I militari hanno anche perquisito l'abitazione dell’uomo: qui sono stati sequestrati dieci grammi di marijuana, uno di hashish ed un bilancino di precisione.

Per il 42enne  è scattato l’arresto in flagranza del reato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Nella giornata di oggi sarà presentato al Tribunale di Arezzo per il rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Lieve scossa di terremoto ad Arezzo: epicentro nella zona di Olmo

  • Schianto auto-moto tra Pieve al Toppo e San Zeno: grave 43enne. Strada temporaneamente chiusa

  • Scossa di terremoto nell'Aretino: 2,7 gradi della scala Richter

  • Incidente stradale lungo la Statale 73: tre persone ferite

  • Travolto in piazza Guido Monaco mentre attraversa la strada

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento