Barista non in regola col contratto: circolo chiuso dai carabinieri

Nel fine settimana i militari aretini hanno eseguito i controlli all'interno di un club frequentato per lo più da cittadini sudamericani

A quanto pare, stando ai riscontri dei carabinieri, la barista non "era in regola rispetto alla legislazione del lavoro". E per questa ragione il locale dove era impiegata è stato chiuso. 

Sono stati i carabinieri di Arezzo, con la collaborazione dei colleghi del nucleo ispettorato del lavoro, hanno proceduto all’ispezione di un circolo ricreativo frequentato da cittadini sudamericani, nel quale sono state accertate e contestate diverse violazioni connesse alla sicurezza e alla prestazione d’opera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ne è stata dichiarata la sospensione dell’attività imprenditoriale - fanno sapere i militari - poiché all’interno vi era occupata con le mansioni di barista una dipendente non in regola rispetto alla legislazione del lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • Scanzi supera il milione di fan. Più 250mila in 7 giorni, nessuno come lui in Italia

  • Mascherine obbligatorie fuori dall'abitazione. L'annuncio di Rossi: "Ne distribuiremo subito 10 milioni"

  • Coronavirus, obbligo di mascherine dove necessario mantenere una distanza di 1,8 metri

  • Drastico calo dei contagi: un solo caso in provincia di Arezzo

  • Le attività aperte e quelle che effettuano consegne a domicilio. Segnala ad Arezzo Notizie il tuo negozio

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento