Banca Etruria, protesta dei risparmiatori e delegazione dal procuratore. Avanti il rito abbreviato

Al termine una delegazione di risparmiatori è stata ricevuta dal procuratore di Arezzo Roberto Rossi

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   13 giugno 2018 15:00  |  Pubblicato in Cronaca, Arezzo


Si è tenuta questa mattina al tribunale di Arezzo una nuova udienza del processo con rito abbreviato a carico di ex vertici di Banca Etruria a vario titolo imputati nel filone della bancarotta.
In aula l’ex direttore generale della banca Luca Bronchi, l’ex presidente Giuseppe Fornasari, l’ex vicepresidente Alfredo Berni e l’ex consigliere Rossano Soldini. Fuori dall’aula invece un gruppo composto da una cinquantina di risparmiatori ha manifestato davanti al tribunale di Arezzo.
“Dopo la fregatura Banca Etruria no a quella della Magistratura”, “Banchiere delinquente giustizia connivente” i testi dei cartelli esposti dai manifestanti guidati dalla presidente dell’associazione Vittime Salvabanche Letizia Giorgianni che ha detto:

“La nostra preoccupazione è che tra denunce ritirate e scadenze dei termini alla fine chi ha concesso prestiti facili causando la bancarotta di Etruria non verrà punito”.

Al termine una delegazione di risparmiatori è stata ricevuta dal procuratore di Arezzo Roberto Rossi.


blog comments powered by Disqus