Badia Prataglia senza corrente né telefoni. Disagi alla viabilità: le strade chiuse

Disagi legati al maltempo, soprattutto in Casentino. La frazione di Badia Prataglia, nel comune di Poppi, è isolata perché non c’è corrente elettrica e non c’è copertura telefonica. E’ stato costituito un tavolo di lavoro composto da vigili del fuoco, Comune di Poppi e i carabinieri della stazione di Badia Prataglia per andare incontro alle necessità degli abitanti.

Mattia Cialini
Mattia Cialini
Invia per email  |  Stampa  |   14 novembre 2017 10:22  |  Pubblicato in Cronaca, Arezzo, Casentino

Articoli correlati



Disagi legati al maltempo, soprattutto in Casentino. La frazione di Badia Prataglia, nel comune di Poppi, è isolata perché non c’è corrente elettrica e non c’è copertura telefonica. E’ stato costituito un tavolo di lavoro composto da vigili del fuoco, Comune di Poppi e i carabinieri della stazione di Badia Prataglia per andare incontro alle necessità degli abitanti.

Problemi alla viabilità del passo dei Mandrioli, ma sul versante romagnolo. Per quanto riguarda la provincia di Arezzo le maggiori criticità sulle strade sono dovute alla caduta di grossi rami in carreggiata per via di chiome di alberi appesantite dalla neve, sia lungo la regionale 71 che su arterie secondarie.

I tecnici di Enel al lavoro in tutta la Toscana

Prosegue il lavoro degli oltre 150 tecnici di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica, per il ripristino del servizio elettrico nelle zone montane colpite ieri dalla nevicata e nella notte dal vento, fenomeni che hanno provocato la caduta di alberi ad alto fusto sulle linee elettriche causando disservizi diffusi e difficoltà nella viabilità. Le squadre operative di e-distribuzione hanno lavorato tutta la notte, effettuando ripristini e installando gruppi elettrogeni laddove è stato possibile raggiungere i luoghi di intervento. Molte aree sono ancora inaccessibili e la Protezione Civile sta operando per liberare le strade. Permangono situazioni di criticità a Firenzuola con circa 2,5mila clienti privi di elettricità e, in modo più circoscritto, nei comuni limitrofi dell’alto Mugello, nelle aree montane di Vaiano (Po), di Sambuca pistoiese (Pt) e del Casentino (Ar), tra Bibbiena e Poppi, dove nella notte si sono verificate forti folate di vento. Gli interventi proseguiranno fino al completo ripristino della situazione. E-distribuzione ricorda che per la segnalazione dei servizi è necessario contattare il servizio guasti 803.500, è possibile ricevere informazioni anche sul sito web di e-distribuzione.

Il report del Servizio viabilità della Provincia di Arezzo

Le nevicate che hanno interessato, a partire dalla giornata di ieri, il Casentino e la Valtiberina hanno visto l’immediato impegno delle squadre dei reparti viabilità della Provincia per monitorare e garantire la percorribilità della rete viaria.

Gli interventi hanno portato anche alla chiusura di alcune strade per liberarle dai rami caduti sulla sede stradale, in particolare nella zona del Casentino. Al momento tutte le arterie della rete viaria in gestione alla Provincia di Arezzo sono percorribili ad esclusione delle seguenti strade: SP 63 ” Val di Corezzo”, chiusa da Badia Prataglia a “Val della Meta; SP 69 “dell’Eremo” chiusa dal Montanino alla località “Capanno”; SP 310 “della Calla” chiusa dal Km. 15+00 “Gasivieri” fino al km. 24+000 Passo della Calla; SP 72 “di Lonnano” chiusa dal Km. 7+000 “Val dell’Olmo” fino all’Eremo di Camaldoli. Regolarmente aperti, invece, la SR. 71 “Umbro-Casentinese-Romagnola” ed il valico dei Mandrioli. Le strade interessate dai fenomeni sono state oggetto di spargimento di sale, sopra i 600 slm, dove nella prima mattinata si erano manifestate gelate.

Le raccomandazioni

L’invito agli utenti è quello a prestare la massima attenzione, guidare con prudenza e rispettare quanto indicato nell’ordinanza che introduce l’obbligo delle catene a bordo o degli pneumatici da neve in molte strade provinciali, il cui obbligo scatta da domani, 15 novembre, e sarà in vigore fino al 15 aprile 2017. Per quanto concerne le previsioni meteorologiche, stilate dal Lamma regionale, per le prossime ore si prevede un graduale aumento delle temperature, con conseguente diminuzione delle nevicate e trasformazione in “nuvoloso con pioggia”.

 Mattia Cialini 
Mattia CialiniNato nel 1983, lacustre trapiantato in Toscana. Vivo ad Arezzo, mi sento a casa anche al Trasimeno e in Maremma. Laureato in comunicazione di massa all'Università di Siena. Amo scrivere, ho la fortuna di farlo per mestiere dal 2002. Sommelier Ais
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus