Tradito dall'autocertificazione, 32enne clandestino scoperto dai carabinieri e arrestato: era stato espulso

L'uomo era all'interno di un negozio di Foiano della Chiana, alla vista delle divise si è innervosito e così è scattato un controllo più approfondito

Foto d'archivio

I militari della Stazione di Foiano della Chiana, insieme al personale della locale Polizia Municipale, ieri hanno controllato alcuni esercizi del territorio tra quelli che, nonostante il particolare periodo, sono regolarmente aperti perché commercializzano beni di prima necessità.

All’interno di uno di essi militari e agenti hanno notato due cittadini di nazionalità albanese che alla vista delle divise hanno mostrato segni di insofferenza. Così alla richiesta di esibire i documenti e le autocertificazioni per gli spostamenti necessari a causa delle misure di contenimento in atto per l’emergenza Covid-19, hanno scoperto che uno di essi proveniva da Trieste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da controlli più approfonditi i militari hanno accertato che uno dei due, un 32enne, era gravato da un decreto di espulsione emesso dalla Prefettura di Chieti a seguito del quale era stato allontanato dal territorio nazionale nel novembre 2018. Risultando pertanto irregolare ed avendo fatto rientro nel territorio nazionale dopo esserne stato già espulso, per il giovane con alle spalle diversi precedenti di polizia è scattato l’immediato arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Coronavirus, nuovo caso in Valdichiana: si tratta di un minore. Asl al lavoro per ricostruire i contatti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento