Asilo devastato a Camucia, denunciati quattro ragazzini: tre hanno meno di 12 anni. Carabinieri cercano complici

Sono stati smascherati e denunciati alcuni dei giovanissimi i vandali che hanno devastato la scuola per l’infanzia di Camucia “Bernabei”

Nadia Frulli
Nadia Frulli
Invia per email  |  Stampa  |   11 aprile 2018 11:54  |  Pubblicato in Cronaca, Valdichiana

Articoli correlati



Hanno anche 11 e 12 anni. Sono stati smascherati e denunciati alcuni dei giovanissimi i vandali che hanno devastato la scuola per l’infanzia di Camucia “Bernabei”.  Al momento i carabinieri della compagnia di Cortona ne hanno deferiti 4 (uno di loro ha 20 anni) per “danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio”. Ma, stando a quanto emerso dalle indagini, a colpire sarebbe stato un gruppo più nutrito di giovanissimi. A tradire i quattro ragazzini, tre di origini tunisine e uno di origini albanesi, sono state sia le testimonianze dei vicini sia le immagini colte dalle telecamere di sorveglianza presenti nei pressi della struttura.

L’episodio risale allo scorso 2 aprile, quando il gruppetto entrò nell’edificio tramite la porta della mensa, presumibilmente lasciata aperta: non c’erano infatti segni di effrazione.  Una volta all’interno i ragazzini vi sono rimasti alcune ore, devastando locali e arredi: “dopo essere entrati in tutte le stanze – si legge nella ricostruzione dei Carabinieri –  hanno spaccato completamente tutte le apparecchiature elettroniche riposte all’interno, imbrattato muri, lavoretti dei bambini e pavimento con salsa di pomodoro prelevata dalla zona mensa, usato gli estintori, attivandoli e dunque riempiendo di polvere tutte le stanze, spaccato vetrate e mobili in legno, il tutto per un danno che al momento non risulta quantificabile e non coperto da assicurazione”.

Le indagini sono state seguite nell’immediato dai carabinieri della stazione di Camucia, con l’ausilio dell’Aliquota Operativa del Comando Compagnia di Cortona. Stando alle prime testimonianze dei vicini verso le ore 19 del giorno di Pasquetta dall’interno della scuola iniziò a fuoriuscire una nuvola di fumo, poi accertato essere materiale volatile fuoriuscito dagli estintori attivati dai rei.

Preoccupati i residenti hanno chiamato subito le forze dell’ordine. All’arrivo dei militari, i ragazzi  si erano dileguati, ma alcuni di loro erano rimasti sporchi  di pomodoro ed altri avevano i capelli imbrattati da polvere bianca e pertanto non erano passati inosservati. Gli accertamenti successivi, tramite un’attività di Polizia Giudiziaria basata sia su indagini tecniche, sia tramite l’ascolto di testimonianze che con l’ausilio delle riprese delle telecamere poste nei pressi di dette strutture, hanno portato all’identificazione di una parte del gruppo ritenuto responsabile del danneggiamento e, in particolare, quattro ragazzi, di cui tre minori anche di 14: i denunciati sono infatti classe 2006, 2007 e 1998, di nazionalità tre tunisina ed uno albanese. “Per tre di loro – spiegano i militari dell’Arma -, trattandosi di minori non imputabili, il Comando Arma di Cortona è in attesa di disposizioni dall’Autorità Giudiziaria preposta, il Tribunale dei Minori di Firenze. Oltre a questi primi individuati, è emerso che il gruppetto sarebbe composto anche da altri ragazzini, pertanto le indagini stanno proseguendo a ritmo serrato al fine di individuare tutti i responsabile dell’atto vandalico”.

 Nadia Frulli 
Nadia FrulliUna laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.
Altre dall'autore »
blog comments powered by Disqus