Condannato per produzione, detenzione e spaccio di stupefacenti: 44enne è stato arrestato

A finire nei guai un 44enne originario del Marocco.

E' stato arrestato in seguito ad un ordine di esecuzione e dovrà scontare una pena di oltre 5 anni per produzione e traffico di stupefacenti. II poliziotti del Commissariato di Montevarchi arrestato questa mattinata quarantaquattrenne, originario del Marocco ma residente nel Valdarno Aretino.
L’uomo, per un provvedimento di unificazione di pene, dovrà scontare 5 anni, 4 mesi e 23 giorni per “Produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope” in concorso e per il reato di “Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope” in base alla normativa contenuta nel testo unico sugli stupefacenti. È stato, inoltre, condannato al pagamento di 600 euro, interdizione ai pubblici uffiici per anni. Non solo, a pena espiata, inoltre, dovrà essere espulso dall’Italia.
L’uomo è stato quindi condotto dagli uomini del Commissariato di Montevarchi presso la Casa Circondariale di Arezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento