Arrestato al Pionta nel maxi blitz, stamattina era di nuovo lì. Sarà portato in Basilicata e rimpatriato

Scoperto dalle pattuglie di polizia durante un controllo. Aveva con sé duecento euro

Continua il pattugliamento dei poliziotti al parco del Pionta dopo il blitz del 9 maggio che ha coronato l’operazione “Duomo Vecchio” e che ha visto l'arresto di 41 persone: nell'area verde sono impegnati sia agenti della polizia di Stato che della polizia locale di Arezzo. Ma nei prossimi giorni verranno impiegate, di nuovo, anche unità cinofile e pattuglie del reparto prevenzione crimine Toscana.

Elicotteri, cani e parco cinturato: blitz da film al Pionta

Nell'ambito di questi controlli, stamattina, è stato rintracciato un uomo lungo i sentieri del colle: si tratta di un cittadino marocchino che era stato arrestato nel corso dell’ultima operazione e destinatario, dopo l'udienza di convalida, del divieto di dimora in Toscana. E invece, in barba all’obbligo disposto dal giudice, l'uomo era nuovamente al Pionta.

E' fuggi fuggi, trovate droga e una pistola

I poliziotti lo hanno trovato con duecento euro in banconote di piccolo taglio. Il nordafricano, con precedenti per spaccio e violenza sessuale, è stato così fermato. Sarà portato ad un centro di permanenza temporanea - quello di Potenza in Basilicata - per l’espulsione dal territorio nazionale.

Il pionta? Un supermarket della droga diviso in 3 reparti

Parallelamente, continua l’attività di polizia giudiziaria della squadra mobile di Francesco Morselli, per rintracciare gli ultimi indagati coinvolti nella maxi-operazione della scorsa settimana, destinatari di un provvedimento cautelare e ancora liberi.

La convalida degli arresti: 25 restano in carcere

In questo contesto, ieri sera è stato trovato a Livorno un pregiudicato marocchino, al quale è stato notificato il divieto di dimora nella provincia di Arezzo.

Le indagini, infine, contunano per ricostruire i canali di approvvigionamento della sostanza stupefacente, tra cui l'ormai nota e potente "eroina gialla".

Eroina gialla al Pionta: cos'è e perché è così pericolosa

Maxi blitz antidroga: decine di arresti in città

Ghinelli: "Una vittoria per la città"

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • Lo zenzero fa bene, ma non sempre: quando e perché non va consumato

  • Cos'è la “La Via del Sole”: spettacolare camminata tra Anghiari e Sansepolcro

  • La leggenda di Ippolita degli Azzi, la condottiera che riscattò Campaldino

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle strade aretine: muore un ragazzo in scooter

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Morto in motorino a 16 anni, si chiamava Nunzio. Tragico frontale in un tratto buio della strada

  • Schianto all'alba in Valdichiana. Due feriti, uno è in gravi condizioni

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento