Ragazzo di 21 anni dà una carta d'identità falsa ai poliziotti: arrestato grazie alla lampada di Wood

Gli agenti della Polstrada di Battifolle hanno fermato un 21enne alla guida di una Renault Clio vicino Lucignano

Viaggia con la carta d'identità falsa, finisce in manette.

E' accaduto vicino a Lucignano, quando una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Battifolle ha fermanto una Renault Clio. Alla guida dell'auto c'era un 21enne, che alla richiesta dei documenti da parte degli agenti ha esibito regolarmente la carta d'identità.

Gli investigatori, hanno notato subito che c'era qualcosa che non andava, allora hanno scoperto, grazie alla lampada di Wood (dallo scienziato amricano Robert Williams Wood, detta anche "luce nera", perché emette radiazioni elettromagnetiche prevalentemente nella gamma degli ultravioletti) che il documento era un tarocco.

Il giovane, proveniente da Caserta, non ha saputo dare spiegazioni convicenti, quindi gli agenti lo hanno arrestato e messo a disposizione della Procura di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

  • Le dieci regole d’oro contro il Coronavirus: il decalogo delle farmacie aretine

  • Coronavirus, sospese gite scolastiche e uscite d'istruzione

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento