Cena con Padoan a Foiano: archiviato il caso. Non ci fu finanziamento illecito di Antonio Moretti

Accolta la richiesta dell'accusa che a seguito dell'indagine non aveva rilevato irregolarità da parte del titolare dell'azienda vinicola Tenuta Sette Ponti

E' stato archiviata dal Tribunale di Arezzo l'indagine relativa alla cena elettorale del 22 febbraio 2018 con l'allora ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan (Pd), che vedeva implicato l'imprenditore aretino Antonio Moretti, titolare di aziende di moda e della nota cantina Tenuta Sette Ponti. La serata si tenne a Foiano della Chiana: Padoan era candidato nel collegio senese nelle successive elezioni politiche di marzo. Sotto quel collegio ricadeva anche il comune della Valdichiana aretina. Il banchetto, costato 4mila euro, si presumeva fosse stato pagato attraverso una società riconducibile a Moretti. Da qui l'ipotesi di finanziamento illecito ai partiti. Tuttavia l'inchiesta ha portato alla richiesta di archiviazione (accolta) da parte della Procura: oltre all'importo esiguo, ci fu una esposizione di vini Sette Ponti con fatture alla ditta di catering. Perciò il pm Andrea Claudiani ha chiesto l'archiviazione, che il tribunale di Arezzo ha fatto sua con decreto del gip Fabio Lombardo. Contestualmente sono state archiviate le posizioni dell'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e di Roberto Tiezzi, entrambi del Pd, risultati estranei alla vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesta stagione 4 Ristoranti: ecco quando andrà in onda la puntata girata ad Arezzo

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Tre lavoratori "in nero": chiuso ristorante. Un familiare precepiva il reddito di cittadinanza

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento