Accoltellato a Saione, era ubriaco. Le indagini: motivi personali dietro la furibonda lite

Un 24enne è rimasto ferito nella notte di Natale: aveva un tasso alcolemico di 1,4

Una lite furibonda scatenata molto probabilmente da motivi personali ed esasperata da un consumo eccessivo di alcol. E' questo quanto ci sarebbe dietro all'accoltellamento avvenuto la notte di Natale in via Vittorio Veneto, nei pressi dell'incrocio con via Piave, a poche decine di metri dalla farmacia comunale.

Le tre persone coinvolte, di origini nigeriane, avrebbero tutte dei precedenti penali per spaccio, ma al momento - stando a quanto emerso dalle indagini della Polizia di Stato che si sta occupando della vicenda - le cause del diverbio finito con una persona ferita, sarebbero da ricondurre a motivi personali. 

L'uomo che è rimasto ferito, un 24enne che è stato suturato sulla fronte e ad un braccio, aveva un tasso alcolico di 1,4. Secondo gli inquirenti anche gli altri due coinvolti erano in stato di ebbrezza alcolica. 

Proseguono comunque le indagini per capire se ci fossero anche altre questioni, o vecchie ruggini, tra i tre, che abbiano portato ad un gesto tanto violento.

L'episodio non sarebbe collegato alla vicenda dei volantini razzisti che sono stati lasciati da ignoti nei giorni precedenti in via Piave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

  • Schianto auto moto, due 19enni feriti: uno soccorso con Pegaso

  • Ciclista travolto da un'auto. La conducente: "Non l'ho visto", scatta la denuncia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento