Follia in A1, agguato a un bus di tifosi con spranghe e sassi. Un’auto recuperata ad Arezzo, teppisti denunciati

Un pullman di tifosi della Juventus partiti dalla Campania per assistere al match delle 15 di Genova tra Sampdoria e Juventus è stato bloccato e assaltato con spranghe e sassi da un gruppo di violenti.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   20 marzo 2017 10:02  |  Pubblicato in Cronaca, Arezzo, Valdarno

Articoli correlati



Un agguato di teppistico, di tipo militare. La follia è andata in scena sull’A1 tra Arezzo e Firenze ieri mattina, in corsia nord. Un pullman di tifosi della Juventus partiti dalla Campania per assistere al match delle 15 di Genova tra Sampdoria e Juventus è stato bloccato e assaltato con spranghe e sassi da un gruppo di violenti.

Il bus era partito da Alife, in provincia di Caserta, aveva fatto tappa a Castel Volturno, sempre nel Casertano, per far salire altri supporter bianconeri. Ventiquattro in tutto gli occupanti del pullman. Una sosta all’autogrill Arno Est, all’altezza di San Giovanni Valdarno, poi la ripartenza. E poco dopo l’agguato.

Due auto affiancano il bus paurosamente, i finestrini dei due mezzi si abbassano e iniziano a piovere pietre contro le vetrate del bus casertano. L’autista del pullman cerca di seminare gli aggressori, ma per tutta risposta questi cercano di speronare il suo mezzo. L’incredibile accade poco dopo, all’altezza di Scandicci: c’è un van Mercedes piazzato di traverso sulla carreggiata. Sembra un’imboscata. Il pullman deve fermarsi: dal van e dalle auto scendono teppisti armati di spranghe e pietre e iniziano colpire l’esterno del bus. Il conducente, però, riesce con una manovra a uscire dalla trappola e a dare l’allarme.

Interviene la polizia stradale toscana, il pullman viene scortato alla più vicina stazione di servizio e vengono raccolte informazioni sull’accaduto. Quindi i 24 tifosi vengono lasciati liberi di ripartire verso Marassi. E scattano le ricerche dei violenti. Si segue la pista dell’odio calcistico per un gesto altrimenti senza movente. Intuizione corretta, il van viene ritrovato verso Empoli, dove le nove persone a bordo seguono il Napoli in trasferta. Nel cofano del mezzo vengono ritrovate le spranghe e i nove vengono segnalati alla Digos. Le spranghe sequestrate. Un altro dei mezzi che coinvolti nell’agguato è stato invece ritrovato nel tratto Aretino dell’A1. La macchina era rimasta in panne nella carreggiata ed è stata rintracciata dalle forze dell’ordine nel pomeriggio.

@MattiaCialini

blog comments powered by Disqus