Hi-tech, ma ricettacolo di batteri: come pulire e sanificare il cellulare

Perché pulire il cellulare e come farlo nel modo giusto

Liberi di non crederci ma nelle ultime ultime settimane, tra le ricerche che vanno per la maggiore online, c'è questa domanda: "il Coronavirus può trasmettersi dal cellullare?". Ovviamente non tramite una telefonata, semmai se una secrezione (come ormai tutti sanno), colpisce la superificie del nostro cellullare, ma come vedremo più avanti anche in questo caso è molto difficile contrarre il Covid-19.

Gli smartphone sono tra gli strumenti maggiormente a contatto con batteri e virus. E' quanto mai utile conoscere e applicare le modalità per sanificare anche il nostro cellulare. La pulizia va effettuata a cellulare spento e scollegato dall’alimentazione. Partiamo però da un presupposto: il cellullare non è tra i 'veicoli' primari del Coronavirus. Pulirlo rientra nelle buone norme cliniche e della vita quotidiana se abbiamo a che fare con persone che presentano infezioni da germi multi-resistenti.

Liquido per vetri 

Per pulire lo schermo è sufficiente usare un comune liquido usato per la pulizia dei vetri di casa. E’ importante spruzzare il composto su un panno umido e non direttamente sul cellulare. La pulizia va eseguita a schermo spento, ma attenzione: lo smartphone non è solo schermo, ecco perché la pulizia va effettuata anche sul dorso del cellulare. Infine ripassare con un panno asciutto per evitare di lasciare aloni. 

Il panno giusto 

Per non graffiare lo schermo va usato un panno morbido come quello usato per pulire gli occhiali.  

Alcol etilico 

Si può usare anche alcol etilico al 70% che è capace di uccidere i germi attraverso lo scioglimento della parete batterica. Attenzione: l’acol rosa (denaturato) non basta a uccidere i germi. 

Acqua distillata e detersivo per piatti 

Si può inumidire il panno con questa miscela, visto che la candeggina può risultare troppo aggressiva per il cellulare.

Le parti più piccole 

Per le parti difficilmente raggiungibili con il panno umido si può ricorrere al comune cotton fioc.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Igienizzare il nostro computer e il nostro smartphone sono buone pratiche che dovremmo fare a intervalli regolari e non solo perchè siamo davanti ad una emergenza. E' bene ricordare, ancora una volta, che ad oggi sono esistono studi che provano alcuna correlazione fra smartphone e diffusione del Coronavirus che ha bisogno di cellule viventi per replicare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazione al 110%, quali lavori a costo zero? Come funziona la detrazione dell'ecobonus

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

  • Formiche, i rimedi naturali e non per allontanarle

  • L'ingegnere che immagina le case post Covid: "Rivaluteremo borghi e campagna. Nuove tecnologie di costruzione"

  • Aceto: 11 usi domestici che non tutti conoscono

  • Terreno edificabile messo all'asta dal Comune: come presentare le offerte

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento