Storie a 4 zampe

Storie a 4 zampe

"Ecco Patti, salvata l'anno scorso dalla Pasqua" e ora un'altra agnellina sfuggita alla macellazione

Ha trovato rifugio a casa della dottoressa aretina che da 30 anni accoglie animali in difficoltà

Patty e Tom attendono la nuova agnellina

La sua sorte oggi poteva essere segnata. Invece grazie all'amore e alla passione di una signora aretina, un'agnellina - alla quale deve ancora essere dato un nome - sarà sottratta alla macellazione. E' una piccola grande storia quella della cucciola che non finirà mai in un macello. A salvarla è stata Chiara Nuti, medico aretino che da oltre 30 anni accoglie nella sua casa di campagna animali in difficoltà. 

Cani, gatti, un asinello, pecore e anche un riccio, hanno trovato rifugio dalla signora Chiara. "Adesso è la volta dell'agnellina - racconta - l'ho presa da una famiglia svizzera che alleva animali a Grosseto. La sua sorte? A questo punto sarà bellissima. Perché verrà a vivere qui e non dovrà più temere la macellazione". 

Da 30 anni accoglie animali in difficoltà

L'agnellina, che arriverà ad Arezzo giovedì prossimo, andrà a fare compagnia ad un'altra pecora: "Si chiama Patty - racconta Chiara - e anche lei è stata salvata lo scorso anno. Aveva pochi mesi e veniva da Anghiari. Lì un signore che periodicamente chiamavo per tosare una pecora che avevo, Adelaide, alleva ovini. E così gli chiesi di lasciarmi un agnellino: vivo naturalmente. Oggi Patty è qui e vive al fianco del nostro asin Tom. La nuova agnellina, che ha due mesi ed è appena stata svezzata, verrà a farle compagnia".

Non ha ancora un nome questa agnellina, ma di sicuro ha già avuto una grande fortuna.

Storie a 4 zampe

Una laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento