Motori

Motori

L'importanza degli autotrasporti al tempo del Coronavirus

Solo adesso alcuni capiscono la loro importanza per mandare avanti una nazione alle prese con il Coronavirus

Parlare di eroi al tempo del Coronavirus c'è solo l'imbarazzo della scelta. Medici, infermieri, volontari della protezione civile, volontari ospedalieri, ricercatori universitari, forze dell'ordine, militari, netturbini, operatori sociali, impiegati della pubblica amministrazione, cassieri di supermercato, commessi, magazzinieri, farmacisti e tutti coloro che a vario modo continuano a mandare avanti il Paese nonostante tutto. Nonostante il Covid-19.

Tutte persone che hanno una vita e in moltissimi casi anche una famiglia in ansia che li aspetta a casa. Vanno avanti lo stesso, con abnegazione, giorno dopo giorno. Non si fermano. Non mollano.  Questi sono italiani veri. Gente tosta nei fatti, non a chiacchiere.

E allora il lettore dirà ma che c'entra questo articolo con i motori. C'entra perché fra gli eroi ci sono di diritto anche gli amici camionisti ed i corrieri che stanno tutto il giorno e anche la notte a bordo dei loro mezzi nonostante il rischio dell'esposizione al contagio. Ogni giorno, anche in questi giorni, percorrono migliaia di chilometri per rifornire gli scaffali dei supermercati, i magazzini delle farmacie, per assicurare macchinari e  cure negli ospedali, e tutte le cose che servono per la vita di tutti i giorni. Tutte merci che viaggiano su gomma e che senza il lavoro dei corrieri e dei camionisti non potremmo avere. Con tutte le conseguenze del caso.

Sui camionisti ci puoi contare. Gente temprata dalla strada. Loro ci sono sempre con la pioggia, con la neve, sotto il sole. Lavorano sempre di giorno e di notte.

Provate a pensare cosa succederebbe se si fermassero i camionisti. Allora oggi che li esaltiamo giustamente per quello che fanno per noi tutti, ricordiamocelo quando torneremo alla normalità e ce li ritroveremo di fronte in coda in autostrada o quando rallenteranno la nostra andatura a causa delle dimensioni e delle caratteristiche dei loro mezzi. Ricordiamoci di quanto si sono dati da fare per risollevare l'Italia e riconosciamogli il giusto plauso. Un ringraziamento a tutta la categoria degli autotrasportatori è un atto dovuto e meritevole. Forza ragazzi, viva l'Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Motori

Nato ad Arezzo nel 1972 è laureato in giurisprudenza, avvocato, funzionario pubblico. Da sempre grande appassionato di automobilismo e di automobili. Membro del ruolo dei Periti e degli Esperti della Camera di Commercio di Arezzo per autoveicoli ed autocarri.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento