Motori

Motori

La protettrice dell'Autostrada del Sole

La visita al Santuario (che risale al 1100 circa) può costituire una piccola ma utile interruzione del cammino. Un momento di sosta e di svago

Ci siamo. Ferragosto incombe. Le città si svuotano e le strade si riempiono di aspiranti vacanzieri. Il traffico delle principali vie di comunicazione spesso in questi giorni di esodo si congestiona. Ecco dunque che occorre guidare sempre con prudenza. L'appello è sempre quello consueto a rispettare i limiti di velocità, mantenere la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, accendere i fari (o selezionare la modalità automatica), indossare le cinture di sicurezza. Prima di mettersi in viaggio controllate lo stato della meccanica della vostra auto e l'usura degli pneumatici. Portate con voi qualche bottiglietta di acqua, un piccolo snack. Certamente servirà a rendere più piacevole il vostro viaggio. Controllate infine l'efficienza della dotazione di sicurezza: giubbetto catarifrangente, gomma di scorta o kit di riparazione. 

Una curiosità: per coloro che percorreranno l'Autostrada del Sole, meglio nota come A1, dal 1964, la patrona è Santa Maria delle Vertighe. Il Santuario è proprio nelle immediate vicinanze del casello autostradale, uscita Monte San Savino.

La visita al Santuario (che risale al 1100 circa) può costituire una piccola ma utile interruzione del cammino. Un momento di sosta e di svago. Se preferite un'opportunità di incontro con Dio e Maria può essere una eccellente compagna di viaggio. Io mi affido alla sua protezione.
Buona guida a tutti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Le dieci regole d’oro contro il Coronavirus: il decalogo delle farmacie aretine

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento