Motori

Motori

Ciclisti contromano e niente fumo in auto. Le novità del codice della strada

Il testo in discussione prevede di alzare i limiti in autostrada (nei tratti a tre corsie) e di permettere alle bici di circolare contromano. Ma c'è di più.

Ogni volta che si parla della riforma del codice della strada per noi automobilisti crescono le aspettative di miglioramento del nostro status. Tutti speriamo in qualcosa di meglio rispetto alla situazione in atto. Spesso rimaniamo delusi però. Ma vediamo cosa è in discussione in queste ore presso la commissione trasporti della Camera.

Tra le novità destinate a far parlare di se c'è il divieto di fumare in auto e non solo quando a bordo ci sono donne incinta o bambini. Questo perché la sigaretta distrae dalla guida al pari dell'uso del telefono e del tablet. Quindi sanzioni più severe anche per chi utilizza questi apparati con il veicolo in marcia. Sempre in tema di sicurezza si parla di introdurre il casco obbligatorio per i ciclisti e di fare indossare specifico abbigliamento tecnico ai motociclisti al fine di tutelare la loro incolumità in caso di sinistro.

Ci sono tuttavia delle proposte che lasciano perplessi. Ad esempio sempre parlando di ciclisti esiste la possibilità di farli circolare contromano nei centri abitati con limite di velocità a trenta chilometri orari oppure di consentire ai ciclisti di poter utilizzare le corsie gialle riservate a bus e taxi in modo promiscuo insieme cioè agli autobus e ai taxi. Cosa ne penseranno le assicurazioni? Come potrebbe cambiare il traffico in città come Roma, Milano, Napoli? 

Autostrade: via libera alle moto elettriche e limite di velocità aumentato fino a 150 km/h ma solo nei tratti a tre corsie. Germania style...anche se li i limiti non ci sono ma se poi causi un sinistro per velocità eccessiva in galera ci finisci davvero. 

Le novità ci sono. Staremo a vedere quante di esse si concretizzeranno nella realtà. La discussione è aperta e siamo solo all'inizio. Si sa infatti che la commissione trasporti e la politica devono fare i loro passi. Le stesse audizioni possono essere il mezzo per prendere tempo e trovare la quadratura del cerchio rispetto ai molti interessi in gioco, rappresentati opportunamente anche da parte  delle varie associazioni di categoria. Aspettiamo e vediamo. Buona guida a tutti.

Enrico Meacci

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesta stagione 4 Ristoranti: ecco quando andrà in onda la puntata girata ad Arezzo

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Tre lavoratori "in nero": chiuso ristorante. Un familiare precepiva il reddito di cittadinanza

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento