Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Non ora Bernardo! Temi profondi raccontati con grande semplicità e leggerezza

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La Casa sull’Albero

Non ora Bernardo!, David McKee, Mondadori

Not Now Bernard esce in Inghilterra nel 1980 ed arriva nello stesso anno in Italia grazie alla Emme Edizioni di Rosellina Archinto con il titolo Non rompere Giovanni. Introvabile anche in biblioteca, ne potevamo godere solo nella versione inglese. Mondadori lo riporta finalmente sugli scaffali delle librerie italiane restituendoci il piacere di consigliare a bambini, genitori, insegnanti un classico di spessore raro sia per i temi che tocca che per l'impianto visivo.

Bernardo cerca in ogni modo di attirare l'attenzione dei genitori che presi dalle loro cose, sono disattenti, non lo ascoltano, non lo vedono, ed alle sue richieste sanno solo rispondere "non rompere Bernardo". Bernardo sconsolato va in giardino e viene divorato da un mostro (l'unico in fin dei conti che gli ha dato un po' di attenzione). Una volta varcata la porta di casa, il mostro riceve lo stesso trattamento del bambino, i genitori di Bernardo non si accorgono nemmeno dello scambio e continuano nella loro indifferenza. Persino il mostro si trova a soccombere di fronte alla loro insensibilità.

L'albo mette in pagina la solitudine dell'infanzia, il desiderio di essere ascoltati, di ricevere attenzioni, di essere visti e lo fa con un'ironia ed un acume che ci restituiscono un misto di turbamento e di divertimento di fronte all'inadeguatezza degli adulti, al loro essere costantemente presi dal tam tam quotidiano. 

David McKee è un maestro della letteratura per l'infanzia inglese. È nato nel Devonshire ed è famoso sopratutto per i suoi personaggi seriali, King Rollo, i mostri ed Elmer, l'elefante variopinto, protagonisti di libri illustrati, cartoni animati, oggetti di merchandasing. 

I lavori di McKee hanno tutti in qualche modo a che fare con l'accettazione e la valorizzazione della propria identità. 

Pensiamo ad Elmer che, unico elefante colorato della sua comunità, cercherà di dipingersi di grigio con il succo delle bacche della foresta ma il suo tentativo gli farà perdere la sua particolarità e l'allegria finché, sotto un temporale, i suoi colori torneranno a farsi vedere e a lui ed agli altri elefanti, spunterà di nuovo il sorriso. 

Mentre i mostri di Due mostri e Tre mostri sperimenteranno sulla loro pelle cosa significa convivere ed accogliere l'altro con i suoi differenti punti di vista, superando diffidenza, ostilità, rancori.

Temi profondi ed estremamente significativi, raccontati con grande semplicità e leggerezza, libri che sono anche un tripudio di colori, una vera gioia per i nostri occhi. 

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento