Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Sono il quinto, Ernst Jandl. I consigli per la lettura di Elena

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La Casa sull’Albero

Sono il quinto, Ernst Jandl,  ill.Norman Junge, Babalibri

Arriva in Italia, grazie all’editore Babalibri, un albo illustrato che viene dal passato, Sono il quinto, testo del poeta tedesco Ernst Jandl ed illustrazioni di Norman Junge. Pubblicato per la prima volta in Germania nel 1997 e vincitore del premio Fiction Infants alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna  del 1998, è un capolavoro minimalista, un piccolo poema visuale che con poche parole e illustrazioni estremamente comunicative, ci conduce in una sala d’attesa affollata da giocattoli preoccupati. La porta è aperta, esce uno e ne entra un altro. Seguiamo con grande partecipazione l’ansia dei protagonisti. Non vediamo che cosa ci sia al di là della porta, lo scopriremo solo alla fine quando cambia la nostra prospettiva di osservazione e vediamo chi e cosa si cela nella stanza.

Leggiamo dalle motivazioni della giuria del 1998 che “Il libro spiega come non aver paura delle cure mediche, attraverso una storia visiva dolcemente raffinata. Un segno nuovo e colto, una grafica elegante e sobria, un libro ricco di valori tipografici, chiaro, fine, validamente comunicativo”.

Una grande riscoperta di cui i librai godono per diversi motivi. Innanzitutto perché un albo di questa fattezza grafica e di spirito non dovrebbe mancare sugli scaffali, anzi dovrebbe ricoprire un posto d’onore perché è immediato ed affronta il tema della paura con una leggerezza ed un’ironia davvero rare.

Secondo motivo è che pubblicazioni come questa sono in linea con il ragionamento che sta portando avanti la nostra Associazione delle librerie indipendenti per ragazzi riguardo al recupero di vecchi titoli che mancano da molto tempo dagli scaffali o che addirittura non sono mai arrivati nel nostro mercato. Perché gli editori illuminati sono quelli che scoprono nuove scritture e talenti nell’illustrazione, ma sono anche quelli che fanno ricerca volgendo lo sguardo al passato. Ed è partendo da questa convinzione che la prossima settimana, alla Bologna Children’s Book Fair, promuoveremo un incontro dal titolo “Benvenuti bentornati! Classici contemporanei appena arrivati o ritornati sugli scaffali. "Tornate all'antico e sarà un progresso" diceva Giuseppe Verdi e la “biblioarcheologia” è una pratica che, come dicevamo,  molti editori in questi ultimi anni stanno riscoprendo. Autori e storie, ormai classici del nostro passato prossimo, che non possono mancare nelle librerie. Ne parleremo con editori italiani e stranieri: Cristina Marasti (Iperborea), Virginia Portioli (LupoGuido), Yara Nascimento ( éditions MeMo), Begoña Lobo (Media Vaca). A fare gli onori di casa i nostri colleghi librai David Tolin e Petra Paoli.

L’appuntamento è a Bologna, lunedì prossimo 1 aprile, in Sala Bolero alla fiera dell’editoria per ragazzi più importante del mondo.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento