Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Il lupo e la farfalla: molto più che un "semplice" romanzo di formazione

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Il lupo e la farfalla, Francesco Niccolini, Mondadori

Venerdì avremo il piacere di ospitare in libreria Francesco Niccolini, autore teatrale di origini aretine che, guidato da Maddalena Pieroni, ci presenterà Il lupo e la farfalla, il suo primo romanzo per ragazzi edito da Mondadori.

Il libro nasce come trasposizione de La grande foresta, spettacolo firmato da Niccolini e Luigi d'Elia e dalla pièce teatrale ha ereditato le atmosfere, i temi, i personaggi.

Ci troviamo subito dopo la seconda guerra mondiale e gli attori principali di questa storia sono un bambino e il suo nonno, abitanti di un piccolo villaggio di montagna, unici componenti rimasti di una famiglia decimata da guerra e malattie.

Forse potremmo dire che esiste anche un terzo protagonista del libro, ovvero la foresta, teatro degli avvenimenti e delle riflessioni contenute in questa storia.

È nel bosco, infatti, che il bambino è cresciuto, osservando e correndo, raccogliendo legna e funghi e quel bosco piano piano, gli ha mostrato ogni suo segreto. 

“Il bambino avvertiva che quella foresta era più antica e imponente di qualsiasi monumento, di una chiesa, di una cattedrale più antica delle città antiche”.

Ed è in questo bosco quasi sacro che il bambino va a caccia con il nonno, imparando che esiste un etica della caccia, un codice di comportamento da rispettare per preservare equilibri importanti ed atavici tra uomo e natura.

È un romanzo di formazione Il lupo e la farfalla che contiene delle riflessioni importanti, come ad esempio il fatto che si cresce attraverso la fame, il dolore e i riti d'iniziazione e che abbiamo molto da imparare dalla natura e dagli animali, che ci insegnano a comunicare in modo profondo, al di là del linguaggio.

Un romanzo in cui hanno un peso importantissimo il silenzio, l'attesa e il guardarsi negli occhi, qualunque sia la specie di appartenenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà un piacere ascoltare come ha preso forma questo romanzo, quale è l’immaginario che lo ha prodotto, e quali sono le ragioni poetiche che hanno spinto Niccolini a dedicarsi alla letteratura per ragazzi.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento