Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Il chiosco, un libro che parla di solitudine ma anche viaggi inaspettati

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Il chiosco, Anete Melece, Jaca Book

Dobbiamo la segnalazione di questo libro ai nostri colleghi dell'associazione delle librerie indipendenti per ragazzi che ce lo hanno sottoposto durante la nostra assemblea annuale un paio di settimane fa a Roma. La storia di Olga che vive da anni dentro il suo chiosco e che è diventata così grossa da non riuscire più ad uscirne, esisteva prima di diventare un libro. Olga era già la protagonista di un fortunato film di animazione di Anete Melece, artista di origini lettoni che ha studiato Visual Communication all' Art Academy of Latvia, Animation alla Lucerne University of Applied Sciences and Arts e che vive a Zurigo dove si dedica al suo lavoro di illustratrice.

In un'intervista leggiamo che Melece dice di essersi presa molto tempo prima di realizzare questo libro e di aver faticato non poco a trovare la motivazione per lavorare ad una storia che aveva già raccontato, sebbene attraverso un altro medium. Il rischio poteva essere quello di realizzare una copia del film, ma la soluzione che ha trovato risulta riuscita e convincente. Il film è infatti solo un riferimento per la storia di carta che è stata illustrata ex-novo ed arricchita di molti dettagli.

Olga di giorno è impegnata nel suo lavoro, serve con gentilezza i clienti, vende giornali, snack e tante cose utili e si ricorda a memoria quello che ognuno degli avventori abituali vuole da lei. C'è un via vai di gente di ogni tipo che acquista da Olga o che semplicemente vuole parlare con lei. Di sera, dopo aver chiuso i battenti del chiosco, Olga per distrarsi e per non pensare alla sua solitudine, sfoglia riviste di viaggio e sogna luoghi lontani.
Olga vive giorno dopo giorno "costretta" nella sua prigione dorata fino a che, per una serie di eventi fortuiti  il suo mondo finisce sottosopra ed inizia per lei una seconda ed inimmaginabile vita.

Un libro che racconta di solitudine, di gabbie che intrappolano, ma anche di viaggi ed inaspettate seconde possibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie ai librai Alir, lettori raffinati e colleghi generosi che ci hanno regalato la possibilità di non perderci questo libro.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento