Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Perché il colore "è la pelle di questo mondo". Sonia Delaunay raccontata da Elena

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La Casa sull’Albero

Sonia Delaunay. Una vita a colori, Cara Manes, Fatinha Ramos, Fatatrac

Questa settimana il consueto appuntamento domenicale con Tre storie ed una tazza di thè, cambia collocazione e viene anticipato al sabato (23 marzo). Un pomeriggio dedicato alle Storie di colori, pensato per precedere ed accompagnare lo spettacolo L’arcobaleno di Bianca firmato da Allegra Brigata Cinematica previsto per domenica 24 marzo alle ore 17 al Teatro Pietro Aretino ed inserito nella rassegna Altre Danze_Portiamo i ragazzi a teatro!, curata dall’associazione Sosta Palmizi.

La collaborazione è stata pensata nell’ottica di far dialogare la letteratura per l’infanzia con il teatrodanza ed oltre alle letture a tema che abbiamo pensato in libreria per i più piccoli, abbiamo curato una bibliografia intorno alle suggestioni dello spettacolo, che viene fornita come materiale di approfondimento alle scuole che parteciperanno alle matinée.

Tra i titoli che abbiamo selezionato, un libro stampato in Italia nel 2018, dedicato a Sonia Delaunay, firmato da Cara Manes, curatrice del Department of Painting and Sculpture del Museum of Modern Art di  New York e da Fatinha Ramos, artista ed illustratrice portoghese, di stanza in Belgio.

L’espediente narrativo è legato a Charles, il figlio di Sonia ed al ritrovamento di una coperta in un cassetto, coperta che l’artista ucraina realizzò davvero nel 1911. La mamma conduce il figlio alla scoperta della sua arte, gli parla del suo rapporto con il colore, lo stimola ad ascoltarlo, a seguirne il suono. Li vediamo sfrecciare sulla decappottabile  progettata dall’artista per la Citroën, li ritroviamo a Parigi fra ballerini e note musicali e al mercato in Portogallo, dove i coniugi Delaunay abitarono al riparo dalla prima guerra mondiale.

Ultima tappa Amsterdam, nel laboratorio dove sono custodite le stoffe elaborate a partire dai disegni della Delaunay. Ci sono anche quelli sui quali vennero tessute parole e poesie e Charles si renderà conto che è possibile “indossare le idee”.

Il colore è la “pelle di questo nostro mondo” diceva Sonia Delaunay che insieme al marito Robert, anche lui pittore, portò nella prima metà del ‘900 un enorme contributo all’arte astratta, dando vita ad una vera e propria corrente, il simultaneismo, adottando le idee del chimico Chevreul sull’interazione dinamica dei colori, idee che estese anche alle arti applicate, rimuovendo ogni confine fra arte e design.

Un viaggio alla scoperta della poetica di una delle più grandi artiste di tutti i tempi, una storia che mette in pagina un dialogo delicato e profondo tra una madre e un figlio curioso ed attento, desideroso di scoprire il mondo artistico della sua adorata mamma.

“Capisci, Charles, come assorbiamo tutto ciò che ci circonda, luci, colori, forme e suoni, allo stesso tempo o simultaneamente?

Io disegno auto, mobili e tessuti perché oltre che essere osservata, l’arte può essere guidata, usata per sedersi o indossata.

L’arte è tutt’intorno a noi, sempre”.

Vi aspettiamo sabato pomeriggio in libreria per riscaldarci lo spirito con tre storie dedicate ai colori e per prepararci ad una domenica pomeriggio a teatro per colorare le emozioni attraverso il linguaggio del corpo.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento