Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

21 giorni alla fine del mondo: una storia di formazione e cambiamento. I consigli di Elena

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La Casa sull’Albero

21 giorni alla fine del mondo, Silvia Vecchini, Sualzo, Il Castoro

Nell’ambito della Bologna Children’s Book Fair, la nostra associazione delle Librerie indipendenti per ragazzi, ha promosso Leggere con i balloon, un incontro dedicato ai fumetti destinati ai bambini della scuola primaria. Ci siamo confrontati con autori, editori, colleghi librai, abbiamo cercato di aprire un dialogo al fine di promuovere una maggiore conoscenza della produzione contemporanea, anche da parte dei librai stessi dell’associazione, spesso ferratissimi sulla produzione di picture book e romanzi, ma poco attenti ai fumetti. Ci siamo lasciati con l’impegno di prestare più attenzione ai balloon ed ad Arezzo cominciamo con una novità freschissima di stampa, 21 giorni alla fine del mondo di Silvia Vecchini e Sualzo, edito da Il Castoro.

Le ambientazioni sono quelle del lago Trasimeno, che Silvia e Sualzo conoscono molto bene, ci sono i fuochi d’artificio di Ferragosto, le corse in bicicletta, i pesci intrappolati nel ghiaccio, c’è la natura, c’è l’amicizia tra Lisa ed Ale, bruscamente interrotta e ripresa anni dopo, ci sono relazioni complicate con gli adulti, c’è una splendida bambina indiana di nome Rima, ci sono le poesie di Sylvia Plath e i 20 principi del karateka Glichin Funakoshi + 1 (rialzati sempre e prova ad essere felice!).

Lisa è un’adolescente sveglia e che sa badare a se stessa, con un mondo interiore delicato e profondo, alle prese con grandi sentimenti che agitano la sua esistenza. La ragazza con grande coraggio porta avanti le sue convinzioni e scopre che “le cose non dette possono fare ancora più paura”.

Un bel libro da proporre ai ragazzi, che racconta, attraverso le immagini e le parole, ma anche attraverso diverse tavole silenziose ma molto eloquenti, una storia di formazione e cambiamento.

Silvia la incontreremo domenica a Pieve Santo Stefano per  “Libri fatti a mano”, iniziativa culturale promossa dall’omonima Associazione e patrocinata dal Comune, "Poesia di ogni cosa intorno" è il tiolo dell’esposizione dedicata al suo lavoro ed allestita nella sala della Filarmonica, un intreccio di parole e immagini che andrà ad arricchire l’offerta culturale che “Libri fatti a mano” propone ogni anno al suo pubblico.

Giusto corollario dell’iniziativa saranno poi i tre laboratori a cura di Silvia.

Il 13 Aprile, PENSIERI DI FOGLIA per bambini e NON E' PERDERE TEMPO per ragazzi più grandi.

Il 14 Aprile, invece, il laboratorio per adulti, LE NOSTRE PAROLE NASCOSTE.

Libri fatti a mano è un appuntamento da non perdere per bambini, genitori, bibliotecari e librai e per tutti coloro che amano le molteplici espressioni della creatività.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento