Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Autunno: un libro da sfogliare e risfogliare

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Autunno, Rotraut Susanne Berner, Topipittori

Qualche giorno fa, sulla pagina facebook dell’associazione delle librerie indipendenti per ragazzi, il nostro amico David Tolin della libreria Pel di carota di Padova, ringraziava Topipittori “per averci riportato in Italia i cartonati di una grande dell'illustrazione mondiale” e invitava i colleghi di tutta Italia ad associarsi alla gratitudine. “Li dobbiamo ringraziare per i numerosi bambini che si perderanno lungo la strada di questa città ideale: ci sono nella piazza centrale, subito dopo l'asilo appena inaugurato, un centro culturale munito di biblioteca, auditorium e sala espositiva, e poi una piccola libreria tenuta da Armin”.

Nelle parole di David tutto l’entusiasmo e la riconoscenza che merita un’operazione come questa che porta sugli scaffali Autunno ed Inverno, due dei bellissimi Libri delle stagioni di Rotraut Susanne Berner, illustratrice tedesca di fama internazionale, vincitrice dell’Hans Christian Andersen Award 2016.

In paese è arrivato l’Autunno, ci sono le zucche, le foglie iniziano a cadere, c’è chi va a comprare le gomme da neve e chi vende i frutti di stagione come funghi, noci e pere.

Alla sagra del paese tutti s’incontrano per fare festa insieme. Al Centro Culturale c’è un’esposizione di zucche e la più bella riceverà un premio. I bambini sono emozionati per la sfilata delle lanterne che inaugura il nuovo asilo municipale. Infinite storie che si intrecciano e animano la vita di questa piccola cittadina.

Un libro da sfogliare e risfogliare per cogliere sempre nuovi dettagli, un albo senza parole che va ad aggiungersi agli scaffali che grazie al progetto Silent please! La ricerca della bibliodiversità nei libri senza parole, sono stati allestiti nelle biblioteche della Provincia.

A far compagnia a  Rotraut Susanne Berner anche Clown di Quentin Blake, Camelozampa, una storia di coraggio, di amicizia e di seconde possibilità. Un pagliaccio di pezza viene gettato via assieme ad altri giocattoli. Alla ricerca di una casa per sé e per i suoi compagni, supererà varie peripezie, fino ad una tenerissima risoluzione finale.

La ricerca sui silent book sta andando avanti e venerdì aggiungeremo un altro tassello al nostro lavoro.  Ci incontreremo nella biblioteca città di Arezzo, alle ore 15, per Un silenzio pieno di voci, che  vedrà la partecipazione di autori, editori, bibliotecari e librai.

Dopo i saluti del professor Alessandro Artini, presidente della Biblioteca città di Arezzo e una restituzione sui risultati del progetto a cura della libreria, si susseguiranno al tavolo, coordinato da Elisa Boffa, funzionario della Biblioteca, Luigi Paladin, psicologo, bibliotecario, esperto in letteratura per l'infanzia, Silvia Borando,  autrice ed editrice minibombo, Ilaria Maurri, Carthusia Edizioni e Carla Ghisalberti, Orecchio Acerbo.

Una pluralità di voci che, come scrive Marcella Terrusi nella pubblicazione che verrà presentata e distribuita venerdì, “mostrano un respiro e un battito d’ali che disegna un orizzonte ampio: la possibilità di ragionare di libri per ragionare di diritti, di bibliodiversità per intendere diversità umana come legittima condizione di appartenenza alla propria diversità, per affermare l’appartenenza a una cultura e a un immaginario che sono collettivi, eminentemente umani come i linguaggi, e che possono ricordarci, contro ogni muro, separazione e chiusura, che siamo parte di un discorso comune, composto da voci, responsabilità e narrazioni individuali”.

E queste sono le ragioni per cui abbiamo deciso di lavorare proprio sui libri senza parole, per ampliare i nostri orizzonti, per leggere, oltrepassando le differenze.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento