L'Arezzo ha scelto Dal Canto come allenatore - il parere di Pavanel

Poco prima della mezzanotte di ieri è comparsa la notizia che Alessandro dal Canto, mister della Juventus primavera con la quale ha ottenuto ottimi risultati, ha incontrato a cena i dirigenti dell'Arezzo. Dal Canto vanta esperienze in B e C con...

Dal Canto

Poco prima della mezzanotte di ieri è comparsa la notizia che Alessandro dal Canto, mister della Juventus primavera con la quale ha ottenuto ottimi risultati, ha incontrato a cena i dirigenti dell'Arezzo. Dal Canto vanta esperienze in B e C con Padova, Vicenza e Venezia, ma anche alla guida dell'Under 17 della nazionale italiana.

Oggi a pranzo Pieroni, Testini e La Cava hanno incontrato il suo procuratore per definire i dettagli dell'accordo.

Dal Canto è la prima pietra di un progetto pluriennale dell'Arezzo e gli sarà sottoposto un contratto almeno di due anni.

Questo il parere di Massimo Pavanel sul nuovo mister amaranto:

"Si tratta di un ottimo profilo con il giusto mix di esperienza con giovani e prime squadre."

Nessuno si aspettava questa scelta, ma a prima vista appare davvero ben ponderata. Pieroni dimostra ancora una volta di essere un dirigente attento e dal fiuto notevolissimo.

Ecco la scheda di Dal Canto tratta da Wikipedia:

Il 16 luglio 2009 diviene l'allenatore della formazione Primavera del Padova. Il 15 marzo 2011, dopo l'esonero di Alessandro Calori, gli viene affidata la guida della prima squadra biancoscudata, in Serie B, con cui debutta il successivo 19 marzo nella vittoriosa sfida contro il Pescara (2-0). Con i patavini sfiora la promozione in Serie A, perdendo la finale play-off contro il Novara.

Gli ottimi risultati ottenuti con i biancoscudati gli valgono la conferma alla guida della prima squadra. Alla fine della stagione 2011-2012, dopo aver mancato l'accesso alla zona play-off, non viene riconfermato sulla panchina della squadra. Frattanto il 5 luglio 2012 acquisisce a Coverciano con il massimo dei voti il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro e quindi il diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra della massima serie.

Il 28 gennaio 2013 viene chiamato alla guida del Vicenza, dopo l'esonero di Roberto Breda; a fine campionato non riesce a evitare la retrocessione della squadra berica in Prima Divisione. Il successivo 3 luglio diventa l'allenatore dell'Unione Venezia, venendo esonerato il 20 ottobre 2014, alla nona giornata del campionato di Lega Pro.

Il 13 luglio 2015 viene nominato selezionatore dell'Italia Under-17, con cui raggiunge la fase finale del campionato europeo di categoria in Azerbaigian, venendo eliminato dopo le tre partite del girone.

Il 17 giugno 2016 passa alla guida della formazione Primavera dell'Empoli, con cui raggiunge la finale del Torneo di Viareggio 2017 persa contro il Sassuolo. Il successivo 19 giugno viene nominato allenatore della formazione Primavera della Juventus. Con i bianconeri viene eliminato agli ottavi di Coppa Italia dal Torino e nella semifinale del Torneo di Viareggio e di campionato per mano di Fiorentina e Inter.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento