La E45 e quello che potrebbe essere il suo problema più grosso...

Si sa, la E45 è una strada mal costruita e mal rifinita. Ci sono volute decine d'anni per tirarne fuori un percorso minato dove le mine sono esplose e poi non si è mai riusciti a porre rimedio allo scempio. Il tratto tra Salsepolcro e Cesena...

E45_uscita_pieve_santo_stefano1

Si sa, la E45 è una strada mal costruita e mal rifinita. Ci sono volute decine d'anni per tirarne fuori un percorso minato dove le mine sono esplose e poi non si è mai riusciti a porre rimedio allo scempio. Il tratto tra Salsepolcro e Cesena doveva essere completato, secondo gli annunci, nel 1975 (!), ma la sua realizzazione ha richiesto anni e anni in più di lavori mal fatti.

Oggi è difficile trovala aperta in toto ed è impossibile eluderne le buche fittissime in più tratti.

Ma la mia impressione, che è quella di chi per vent'anni si è occupato di cantieri edili dirigendoli a vario titolo, è che il problema più grosso sia poco considerato.

Sei anni fa ho fatto un sopralluogo ai piloni di sostegno di un viadotto di quella strada e ho potuto dare qualche martellata al Cemento con il quale sono realizzate quelle alte colonne. Naturalmente la mia prova è stata empirica, ma il risultato fu che i colpi restituivano un suono dal tono sordo, tipico del cemento che in cantiere si definirebbe "bolso".

Non voglio allarmare nessuno senza motivo, ma sono convinto che una prova tecnicamente valida su quei piloni non possa dare un esito positivo.

Lo sono di più oggi, a sei anni di distanza dal mio sopralluogo durante il quale ho visto l'acciaio scoperto e il cemento troppo sabbioso o almeno mal preparato.

Esiste un video di quella visita, anche se non so se potrà essere ritrovato. Ma non serve. Secondo me sarebbe molto più utile effettuare delle prove fatte come si deve, a campione e su più viadotti della E45.

Altro che buche nell'asfalto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento