Appunti

Appunti

"Zenzero" di Iacopo Maccioni

Un libro pieno di diversità, di abitudini passate, di modi di essere che oggi sono quasi del tutto scomparsi anche in piccole realtà come quella di Patrignone

Sarà presentato sabato 21 settembre alle ore 18, presso il Circolo di Patrignone, Zenzero, Scatole Parlanti Editore -  il libro di Iacopo Maccioni. 

La storia è ambientata proprio a Patrignone negli anni Sessanta. L'autore, che da anni ci regale opere eccellenti, attraverso storie e ricordi di persone semplici, ci fa conoscere uno spaccato di società che la memoria ha perso o sta perdendo. I personaggi, semplici, con le proprie debolezze e i propri limiti, con l'uso del dialetto, ci fanno scoprire una società lenta che si contrappone a quella odierna ormai troppo veloce.

Un libro pieno di diversità, di abitudini passate, di modi di essere che oggi sono quasi del tutto scomparsi anche in piccole realtà come quella di Patrignone.

Non potevano mancare la scuola scuola, la messa, le discussioni, il parlare di cacio ma anche dei malanni che colpiscono le famiglie e i vicini in una realtà in cui tutti conoscono tutti. Maccioni fa rivivere uno spaccato dove la comunità è ancora comunità: arriverà però il benessere, le trasformazioni che porteranno quei cambiamenti ci fanno perdere la "memoria". Complimenti a Maccioni, scrittore che sa come catturare il lettore.

Appunti

Laurea in lettere e scienze politiche indirizzo relazioni internazionali, master in leadership e management nella pubblica amministrazione, dottore di ricerca in Teoria e tecnica della modernizzazione in età contemporanea. Collabora con riviste di storia ed e' autrice di numerosi volumi. Si occupa di ricerca e cultura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento