Ancora un incontro interessantissimo al Museo Archeologico di Arezzo

Lassù in Casentino, non lontano dalla cima del monte Falterona e appena a qualche centinaio di metri dalla sorgente dell'Arno, si trova il Lago degli Idoli, un piccolo specchio d'acqua oggi recuperato dopo il quasi totale prosciugamento. E'...

Lago degli Idoli

Lassù in Casentino, non lontano dalla cima del monte Falterona e appena a qualche centinaio di metri dalla sorgente dell'Arno, si trova il Lago degli Idoli, un piccolo specchio d'acqua oggi recuperato dopo il quasi totale prosciugamento. E' proprio lì che sono state ritrovate, le prime ormai quasi due secoli fa, centinaia di statuette votive in bronzo d'epoca etrusca. Un "giacimento" (stipe) importante i cui frutti sono purtroppo oggi sparsi per il mondo, anche in grandi musei internazionali. Ma un buon numero di quelle statuette sono ancora dalle nostre parti...

Mercoledì 6 aprile alle ore 16.30 per il ciclo "Museo e territorio" il Museo Archeologico Nazionale "Gaio Cilnio Mecenate" di Arezzo ospiterà la conferenza di Luca Fedeli, Funzionario Archeologo della Soprintendenza Archeologia della Toscana "Le indagini archeologiche 2003-2007 alla stipe (lo scarico di oggetti di varia natura offerti alla divinità e raccolti in cumulo o giacenti sparsi entro uno spazio limitato di terreno) etrusca del Lago degli Idoli sul monte Falterona". Durante l'incontro saranno presentati i risultati delle ricerche condotte nel luogo in cui nel lontano 1838 fu rinvenuta una delle più ricche stipi votive del mondo etrusco.

Non resta che partecipare, tra l'altro gratuitamente. Fedeli_6_04_2016

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento