Assistenza psichiatrica. I posti letto del Casentino trasferiti ad Arezzo. Asl: "Ci adeguiamo alla legge”

I due posti letto del Casentino da novembre saranno collocati al San Donato

Una migliore qualità assistenziale e più sicurezza per i malati, in base alle indicazioni della Regione Toscana. Sono gli obiettivi che si è posta la Asl Toscana sud est nel decidere, dal mese di novembre, che i due posti letto di Psichiatria dell'ospedale di Bibbiena (non si tratta di un reparto ma di un servizio del territorio ospitato nella struttura ospedaliera) saranno trasferiti ad Arezzo. 

La Legge 51 del 5 agosto 2009 e il Decreto del Presidente della Regione n. 79/R del 17 novembre 2016 prevedono che gli SPDC (Servizi di Psichiatria) funzionali all’interno dei reparti di Medicina non abbiano più l’accreditamento. Come accaduto in Valtiberina negli anni scorsi, è quindi necessario, per la sicurezza del paziente, centralizzare le degenze con la guardia psichiatrica h 24. A Bibbiena, le degenze psichiatriche funzionali, di notte e nei festivi non funzionavano.

Al San Donato è garantito un livello di sicurezza che i Servizi di Psichiatria Funzionali non possono assicurare – spiega il direttore della Psichiatria Michele Travi - La struttura di Arezzo è già stata rafforzata. Negli ultimi due anni, i ricoveri a Bibbiena sono stati limitati e sempre per situazioni non gravi. Nel 2018, per esempio, sono stati 26, senza TSO o casi ingestibili. I ricoveri gravi sono sempre stati inviati ad Arezzo e questo perché la sicurezza del paziente è la nostra priorità. L’assistenza psichiatrica deve rispondere a dei requisiti di qualità e di sicurezza, oltre che di legge, che non possono essere messi in discussione. Ci tengo a sottolineare che il servizio territoriale di Psichiatria in Casentino non subirà modifiche e i pazienti che avessero bisogno, potranno essere presi in carico subito in un reparto appropriato.

In particolare i 4 medici del Territorio svolgeranno attività (colloqui) dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, ed il sabato dalle 8 alle 14 presso il Centro di Salute Mentale di Bibbiena, o a domicilio, così come al Pronto Soccorso a seconda della domanda di intervento. 

New Delhi, oltre 30 decessi sospetti in Toscana. L'infettivologo di Arezzo: "Vi spiego come si previene"

Una preospedalizzazione rinnovata per 200 pazienti a settimana

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Dramma nella notte, morto Gabriele Frosini: malore fatale

  • E' morto Beppe Bigazzi, noto volto de La Prova del Cuoco

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Baby inventori aretini portano il futuro in ogni casa. Il vecchio impianto elettrico? Diventa domotico

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento