I posti migliori dove andare a correre ad Arezzo

I percorsi più belli in città sia per chi vuole correre in pianura che per chi invece vuole avventurarsi in qualche salita immerso nel verde

In piena estate e con la prova costume ormai imminente viene voglia appena usciti dal lavoro di indossare le scarpette da ginnastica e partire per una corsetta. Non solo per farsi trovare in forma quando arriverà la prova costume ma anche e soprattutto per rilassarci e a liberare la mente da ogni pensiero e preoccupazione. Basta scegliere il percorso giusto in base alla nostra tipologia di allenamento o obiettivo. Ecco allora una serie di percorsi che vi consigliamo sia per chi ama correre in pianura, sia per chi cerca sentieri in salita.

Parco Giotto e Parco Ducci

Due location all'interno della città. Due aree verdi dove è frequente incontrare runners correndo in pianura senza strappi e in piena comodità senza dover temere il traffico o dover prestare attenzione alle auto. Tra l'altro il Parco Ducci è spesso sede di eventi legati proprio alla corsa e al fitness.

Villa Severi

Altro tour classico per tutti i runner aretini perchè permette di servirsi, per chi ne avesse bisogno, del parcheggio e poter poi correre in una vasta area verde seguendo i vari sentieri con leggere salite. Un'area che di fatto accontenta tutti gli appassionati.

Idoneità sportiva: dove svolgere la visita ad Arezzo

Il Prato

Chi è solito alzarsi presto per andare a correre potrebbe avere incontrato nella parte alta della città in più di una occasione Orlando Fiordigiglio. Anche il boxeur aretino è solito approfittare del Prato di Arezzo. Un'area che può essere raggiunta comodamente partendo dal parcheggio delle scale mobili, la zona del parcheggio Pietri. Basta affrontare i tratti in salita che salgono verso il Duomo per poi godersi una corsetta nell'area verde.
Un percorso che permette di unire la corsa in pianura a quella in salità, forse leggermente più impegnativo rispetto agli altri, ma di certo il più affascinante visto che chi intraprende questo tragitto correrà in mezzo alle bellezze del centro storico aretino.

La Torre di Gnicche

Uno dei percorsi più belli nelle colline circostanti la parte nord di Arezzo - come riporta anche la Corsa del Saracino - passando tra oliveti e vigne a due passi dal centro. Partendo dall'acquedotto Vasariano andiamo verso San Fabiano, attraverso una strada sterrata. Si riprende la via asfaltata per completare la salita, poi rapida discesa fino alle prime case di San Polo, dove si ricomincia a salire per circa 300 m fino alla chiesa, breve tratto ondulato, poi una discesa che diventa dopo 200 metri una salita ripida, prima su asfalto, poi su un sentiero che porta nel punto più alto del percorso. Da qui si scende velocemente per circa 700 m fino ad Antria, e di qui inizia la seconda parte del percorso che diventa pianeggiante (sempre su asfalto) fino alla località Filanda. Qui si attraversa via Fontebranda e si inizia una strada bianca con una salita leggera ma costante di circa un chilometro e mezzo, che porta a sfiorare la Torre di Gnicche, dove il celebre bandito era solito trovare rifugio, per rientrare nella strada di San Fabiano all’altezza degli archi dell’acquedotto.

San Cornelio e Lignano

Due percorsi che abbianiamo perchè rivolti a runner più allenati. Partendo dallo stadio Comunale è possibile salire seguendo le indicazioni verso Castelsecco e da qui verso San Cornelio. Un percorso di otto km in salita che prevede anche un bel tratto su strada bianca per arrivare sulla sommità.
E che dire poi di Lignano. Strada ancora più impegnativa quella che si snoda da Gragnone verso la sommita della montagna (835m s.l.m). Due percorsi questi ultimi due sicuramente belli ma anche impegnativi per i quali è necessario essere in forma e con un buon allenamento alle spalle.

Questi i nostri consigli, in attesa delle vostre segnalazioni sui vostri percorsi preferiti.

I pantaloni da corsa primaverili più trendy online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento