L'emergenza Covid per i 350 pazienti che si alimentano artificialmente, la Asl: "Mappati e controllati da remoto"

E' necessario un monitoraggio costante, in precedenza le visite domiciliari erano più frequenti, adesso si sta sopperendo con telefonate e sistemi informatizzati

Emanuele Ceccherini, responsabile della Nutrizione Clinica di Arezzo

L'emergenza Covid ha rivoluzionato il modo di prestare assistenza alle persone che necessitano di nutrizione artificiale domiciliare perché affetti da disfagie (difficoltà a deglutire) o perché magari colpiti da ictus. Come spiega il dottor Emanuele Ceccherini, responsabile della Nutrizione Clinica di Arezzo.

"Con l'emergenza Covid il nostro modo di lavoro è completamente cambiato: garantiamo la nutrizione artificiale di 350 persone che si alimentano con miscele nutrizionali infuse attraverso via endovenosa, per intestino o stomaco".

Siccome è necessario un monitoraggio costante, in precedenza le visite domiciliari erano più frequenti, adesso si sta sopperendo con telefonate e sistemi informatizzati.

"Il paziente - continua il dottore - deve sentirsi al sicuro, grazie a una figura sanitaria presente", anche da remoto. "Bisogna evitare che arrivino pazienti al pronto soccorso, rischiando il contagio. Ci sono problematiche che possono essere risolte a domicilio. Abbiamo mappato i pazienti e il sistema consente di seguirli durante la nutrizione. Siamo diventati più elastici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Ambulante scopre e tenta di fermare un ladro: aggredito a pugni in faccia. Malvivente arrestato

  • Coronavirus in due famiglie dell'Aretino, ordinanza di Rossi: "Trasferimenti negli alberghi sanitari o multe"

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento