La Bottega della Salute di Montalto apre le sue porte alla cittadinanza

L’inaugurazione è in programma domenica prossima alle 10,30 all’interno del Centro socio-sanitario della frazione.

Sarà inaugurata domenica prossima 31 marzo alle ore 10,30 la Bottega della Salute di Montalto, situata nei locali di proprietà del Comune all’interno del Centro socio-sanitario della frazione. Lo sportello erogherà servizi pubblici (di tipo sanitario, sociale e di pubblica utilità). La presentazione alla stampa è stata fatta questa mattina in Comune a Pergine.

“La Bottega della salute è il frutto di una convenzione tra Asl Toscana sud est, Comune di Pergine Laterina, Anci Toscana, Misericordia della Valdambra e di San Giustino Valdarno – ha spiegato il sindaco Simona Neri - Metterà a disposizione gratuitamente numerosi servizi al cittadino. Partiamo con una fase di sperimentazione, con l’obiettivo di erogare nel giro di breve i seguenti servizi: consultazione del fascicolo sanitario, attivazione della carta sanitaria elettronica, prenotazione esami o visite, verifica o modifica della fascia economica per il ticket sanitario, accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione, richiesta informazioni sui servizi del Comune, pagamento bollo auto”.

“Il nostro obiettivo, come Azienda sanitaria, è di rendere accessibili i servizi anche nelle zone periferiche, con una particolare attenzione ai soggetti più fragili e vulnerabili – spiega Patrizia Castellucci, direttore Zona Distretto Valdarno - Un servizio di prossimità messo a disposizione della collettività, che consente al cittadino di sbrigare una serie di adempimenti e pratiche vicino a casa. Il progetto della Bottega della Salute coinvolge i giovani del Servizio Civile Regionale, appositamente formati, i quali forniranno informazioni, orientamento e accompagnamento agli utenti. Lo sportello sarà aperto due volte alla settimana, in concomitanza con l’orario degli ambulatori medici già presenti all’interno del Centro socio-sanitario”.

“La Bottega della Salute stringe il rapporto con la Medicina generale e realizza le condizioni per un’esperienza che mutua le buone pratiche della Casa della Salute” ha concluso Mario Arnetoli, coordinatore clinico del Distretto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Coronavirus, nuovo caso in Valdichiana: si tratta di un minore. Asl al lavoro per ricostruire i contatti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento