Il welfare di Nuove Acque

Da qualche anno Nuove Acque è attiva sul fronte del welfare, portando sul territorio iniziative sociali nate a livello nazionale e allo stesso tempo avviando politiche proprie con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze economiche di una fetta di popolazione che ancora oggi si trova a dover fare i conti con gli effetti della crisi.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   30 luglio 2018 11:02  |  Pubblicato in Attualità


Da qualche anno Nuove Acque è attiva sul fronte del welfare, portando sul territorio iniziative sociali nate a livello nazionale e allo stesso tempo avviando politiche proprie con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze economiche di una fetta di popolazione che ancora oggi si trova a dover fare i conti con gli effetti della crisi.

Dal 1° luglio 2018 sul sito nuoveacque.it nella sezione Agevolazioni Tariffarie è disponibile il bando per usufruire di due bonus co-finanziati dal gestore e dell’Autorità Idrica Toscana a sostegno degli utenti domestici economicamente svantaggiati (utenze “deboli” e famiglie numerose). I bandi, che integrano il bonus idrico nazionale, scadono il 1° ottobre 2018 e si rivolgono alle utenze “domestico residente” dirette e indirette (condominiali).

Il requisito per accedere al bonus per le utenze “deboli”, oltre alla residenza nel luogo della fornitura, è il reddito Isee pari o inferiore a 8.107,50 euro. Per il bonus destinato alle famiglie numerose la soglia Isee si alza fino a 20mila euro per nuclei familiari con almeno 4 figli a carico. Per poter fruire di tutte le agevolazioni, e quindi la possibilità di accedere a una quota maggiore dei bonus, la domanda deve essere presentata presso l’ufficio anagrafe dei Comune di residenza o i Caaf da questo delegati, che provvederanno a inoltrarla telematicamente a Nuove Acque per la gestione in autonomia delle procedure per la verifica dei requisiti e dell’erogazione dei bonus. In questo modo, gli utenti aventi diritto al bonus sociale idrico nazionale, che avranno presentato la domanda entro e non oltre il 1° ottobre 2018, accederanno in automatico anche agli altri due bonus di Nuove Acque. In alternativa, si può presentare la domanda agli sportelli delle cinque agenzie territoriali della società ma in questo caso non si avrà automaticamente l’accesso al Bonus Sociale Idrico Nazionale.

Si tratta di un indirizzo aziendale ormai avviato da diversi anni e che viene confermato anche per il 2018, grazie all’impegno dei sindaci del territorio che hanno fortemente voluto che anche Nuove Acque facesse la propria parte per supportare le famiglie in difficoltà e garantire sempre e a tutti i propri servizi di fornitura idrica quotidiana

Tag:




blog comments powered by Disqus