Vittime di Podere Rota di nuovo in marcia: "Giustizia per il Valdarno". Ad ottobre "Tutti nelle piazze"

Nuova marcia di protesta per il comitato "Vittime di Podere Rota". Il gruppo di cittadini formatosi ormai da anni è da sempre in prima linea nelle battaglie per la tutela del territorio e dell'ambiente nell'area valdarnese dove attualmente sorge...

AR TERRANUOVA BRAC. PODERE ROTA DISCARICA

Nuova marcia di protesta per il comitato "Vittime di Podere Rota".

Il gruppo di cittadini formatosi ormai da anni è da sempre in prima linea nelle battaglie per la tutela del territorio e dell'ambiente nell'area valdarnese dove attualmente sorge la discarica.

Soltanto pochi giorni fa, il presidente del comitato Andrea Battinelli insieme ad un altro esponete si era messo in marcia da San Giovanni Valdarno fino a Terranuova Bracciolini per consegnare una lettera al sindaco Sergio Chienni riguardante la petizione che il Comitato invierà al presidente della Regione Toscana.

Come promesso già in quella circostanza ecco che l'iniziativa verrà ripetuta seppur con qualche cambiamento e modifica.

"La marcia dei due vecchietti indignati per la gestione degli impianti di Podere Rota e per la politica regionale sui rifiuti riprende domani domenica 17 settembre con la sua seconda tappa - fa sapere Andrea Battinelli - Questa volta l'itinerario San Giovanni – Terranuova Bracciolini viene percorso in senso inverso: partenza alle 10 da Terranuova in piazza del Comune (piazza della Repubblica) dal circolo “Il pane e le rose” (via Toti 2, angolo chiesa), arrivo a San Giovanni in piazza Cavour. Anziché passare dalla statale che attraversa Poggilupi e fiancheggia l'autostrada, però, questa volta i vecchietti si ripromettono di farsi veder passare dalla cittadinanza residente a Le Ville. Ci sarà un po' di salita, ma i due vecchietti (che a questo giro potrebbero anche diventare tre) non si perdono d'animo: finché il fisico ormai legnoso regge, la loro Cenerentola massacrata dal puzzo non la vogliono abbandonare".

Nel frattempo è già fissata per il prossimo 7 ottobre la manifestazione "Adesso Basta ! Tutti nelle piazze!". L'evento, organizzato sempre dal comitato delle Vittime, si terrà alle 15 e partirà da San Giovanni Valdarno per arrivare a Terranuova Bracciolini.

"La manifestazione - si legge nella nota sul Facebook del gruppo - Sarà preceduta dalla disposizione di un gazebo a partire dalle ore 9:30 – in piazza Cavour, per l'annuncio della manifestazione e la diffusione di materiale informativo. Alle 15:00 verrà tenuto un breve comizio in piazza Cavour. Successivamente inizierà il corteo. Sono ammessi fischi, striscioni, tamburi, pentole e coperchi e coreografie varie. Ora o mai più". I dettagli dell'evento dell'8 ottobre Alla manifestazione ha già dato la propria adesione anche il gruppo consigliare Cresce San Giovanni.

"Il nostro gruppo consiliare e il coordinamento liste civiche di San Giovanni Valdarno accoglie con molto piacere l'iniziativa promossa dal comitato "Le vittime di Podere Rota" per il giorno 7 ottobre e comunica la propria adesione senza se e senza ma, invitando tutti i cittadini ad unirsi ai manifestanti per dire basta a una discarica che in tutti questi anni ha messo a durissima prova tutta la comunità sangiovannese, danneggiando l'economia cittadina, svalutando il valore degli immobili e delle attività commerciali e artigianali, appestando l'aria con un puzzo insopportabile. In questi giorni abbiamo scritto una lettera al Presidente della Regione Enrico Rossi per avere un incontro nel quale chiedere certezze sulla chiusura al 2021, la bonifica post mortem e una seria indagine epidemiologica per capire se vi siano stati impatti seri sulla salute dei cittadini; siamo ancora in attesa di un cenno di risposta. Intanto, insieme a tutti i cittadini, manifestiamo la nostra ferma richiesta di chiusura e non arretreremo di un millimetro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Sugar è il miglior negozio del pianeta: Arezzo sul tetto del mondo con Mosca e Tokyo

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Bimbo aretino nasce con l'intestino nel torace: salvato con rarissimo intervento

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento