Una vincita da applausi su Rai Uno. Matilde sbanca a "I soliti ignoti"

Romana di nascita, aretina di residenza e di adozione: stasera la 36enne project manager ha vinto 75mila euro in gettoni d'oro nella trasmissione condotta da Amadeus, regalandosi una serata da star

Matilde Bandera a "I soliti ignoti"

Un bel gruzzoletto da riportare a casa, tre quarti d'ora di prima serata con milioni di persone davanti alla tivù e quella scarica di adrenalina che soltanto una sorpresa inaspettata riesce a darti. Matilde Bandera, romana di nascita ma aretina d'adozione e di residenza, ha sbancato alla trasmissione "I soliti ignoti" di Rai Uno, vincendo 75mila euro in gettoni d'oro. Nella puntata appena andata in onda, ha azzeccato attività e professioni di sette personaggi su otto, compresa Paola Perego (nonna da 49 giorni) che da stasera torna in diretta sull'ammiraglia della Rai con il programma "Super Brain - le Super Menti".

Nata l'11 luglio 1982, giorno in cui la Nazionale trionfò al Mondiale di calcio in Spagna, Matilde lavora come project manager presso Atlantide Adv, agenzia di comunicazione di Arezzo che, fra le varie attività, è editore del trimestrale Up Magazine, del sito web Amaranto Magazine e dei canali tematici satellitari Italian Fishing Tv e Wine Tv

Al teatro delle Vittorie di Roma, la puntata condotta da Amadeus è stata scoppiettante e piena di colpi di scena. Matilde ha azzeccato uno dopo l'altro il gran priore del bollito, il musicista di un gruppo ispirato ai Beatles, un attempato studente universitario di Cosenza, una chef che organizza corsi di cucina per turisti, una venditrice di pipe e un barman d'albergo. Ha sbagliato soltanto un'identità all'inizio del percorso e si è presentata al gioco del "parente misterioso" con 150mila euro in tasca. Lì ha scelto di dimezzare il budget per avere un aiuto nel fornire la risposta esatta e lo ha sfruttato alla grande, riconoscendo il figlio del concorrente numero 8 che fa cocktail in hotel. L'epilogo migliore per una serata da sballo.

La vincita è cospicua, anche se è veramente il caso di dire che non è tutto oro quel che luccica. Innanzitutto per ricevere il premio ci vorrà un bel po' di attesa: minimo sei mesi ma potrebbero essere di più. C'è poi una ritenuta alla fonte del 22% per l'iva, cui vanno aggiunti ulteriori sforbiciate per la spedizione e per la vendita dei gettoni al banco metalli oppure alla Banca d'Italia, in cambio dell'accredito sul conto corrente del corrispettivo in denaro. Insomma, alla fine il montepremi si riduce considerevolmente. 

Ma il dettaglio è relativo. A Matilde restano i complimenti di Amadeus, il sorriso smagliante nel momento in cui lo share è schizzato alle stelle e il ricordo di una sera da star.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sale operative in contatto e nuove tecnologie per la sicurezza: ad Arezzo arriva "Mille occhi sulla città"

  • Cronaca

    La maxi truffa dell'olio greco ed extracomunitario spacciato per Evo Toscano Igp

  • Politica

    Mense scolastiche, venerdì giornata clou: sit in e petizione del comitato in consiglio comunale

  • Incidenti stradali

    Tragedia di Renzino, disposta l'autopsia sulla ragazza travolta dal poliziotto

I più letti della settimana

  • Calcio, tutte le classifiche dei campionati dalla serie C alla Seconda categoria

  • Travolta in strada nella notte: muore a 24 anni

  • Tragedia a Renzino, Andreea Bianca travolta lungo il ciglio della strada: ad Arezzo da un anno, forse usciva da un locale

  • Tragedia nei cieli di Arezzo: precipita in aliante e muore

  • Dilettanti, le classifiche marcatori dall'Eccellenza alla Seconda categoria

  • Quarant'anni di forbici, shampoo e sorrisi. Giorno speciale per Rita la barbiera

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento