Quattro milioni per la nuova casa della Polizia Locale. La ex scuola di via Filzi pronta ad essere trasformata

Inoppugnabile la scelta del quartiere. Saione, già in passato sede della centrale operativa della fu Municipale, tornerà ad ospittare il corpo di polizia urbano.

Il progetto c'è.
L'unica cosa a mancare è, per il momento, un cantiere aperto.

Costerà in tutto 4 milioni di euro il restauro della ex scuola di via Filzi, immobile scelto dall'amministrazione comunale di Arezzo quale nuova sede della Polizia Locale.

La delibera di giunta attraverso la quale viene dato il nulla osta al progetto di fattibilità tecnico-economico è stata pubblicata nell'albo pretorio sul finire dell'anno e, sempre in merito all'avvio dei lavori, è stato lo stesso vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini a rendere noto come a breve verrà messo a gara il bando per la ristrutturazione.

Il dibattito riguardante la scelta della nuova casa per gli agenti del comandante Cino Augusto Cecchini è stato uno degli argomenti più caldi del 2018. Sono molti coloro che si erano detti non propriamente inclini alla scelta di spostare il comando. Lo scetticismo riguardava soprattutto l'immobile, di proprietà della Diocesi, e la sua ubicazione. Tra le ipotesi sostitutive era stato indicato l'edificio della ex Standa di Campo Marte oppure l'area di via Tagliamento dove si trovano gli uffici della manutenzione.
Scelte che però sono state scartate quasi da subito.

Dunque, con un'investimento di circa 800mila euro l'amministrazione aretina ha scelto di riscattare dalla Diocesi l'immobile di via Filzi e, nei prossimi mesi, darà vita al cantiere per adeguare la struttura alle necessità degli agenti.

Inoppugnabile la scelta del quartiere.
Saione, già in passato sede della centrale operativa della fu Municipale, tornerà ad ospitare il corpo di polizia urbano. E questo perché "è stato evidenziato come alcune aree urbane del centro cittadino - in particolare il popolare quartiere di “Saione” e l'area del Colle del Pionta ma anche altri contesti del centro urbano - siano state interessate da episodi di criminalità e di degrado sociale è stato determinato volontà di porre in essere misure idonee a presidiare, con maggiore efficacia, il tessuto urbano da parte degli agenti della Polizia Municipale, anche in collaborazione con le altre forze di polizia presenti in città, così da prevenire e/o dissuadere ogni forma di criminalità".

Attualmente il Comune corrisponde annualmente 114.494 euro ad Atam per usufruire della disponibilità dell'immobile di via Setteponti. Una cifra che potrebbe essere nel tempo risparmiata o investita in altro modo.
Secondo quanto rendicontato nel progetto stilato dall'amministrazione comunale, l'intervento di via Filzi ammonterebbe a circa 4 milioni di euro cifra che servirà per: l'acquisto delle aree (800mila), ristrutturazione dell'edificio esistente, realizzazione ampliamento dell'edificio esistente, realizzazione garage, sistemazioni esterne, realizzazione di nuova centrale tecnologica.
"Dell'importo complessivo di € 4.000.000,00 di cui € 2.662.699,20 per lavori, € 54.340,80 per oneri relativi alla sicurezza ed € 1.282.960,00 per somme a disposizione dell'amministrazione".

I tempi? 
Difficile fare pronostici anche se il progetto sarà uno di quelli ritenuti prioritari.

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • E' morta Nadia Toffa, l'abbraccio di Jovanotti: "Bastava un attimo per volerti bene"

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

  • Trovato all'alba in piazza Sant'Agostino il 33enne scomparso

  • Ciclista investito all'alba, incidente in Valdichiana

  • Cade dalle scale di un locale, grave un 66enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento