Via Crucis e Passione di Cristo: le celebrazioni in Valtiberina

Le celebrazioni del Venerdì Santo in calendario ad Anghiari, Monterchi, Badia Tedalda, Caprese e Pieve Santo Stefano

Anche la Valtiberina rivive la Passione di Gesù Cristo attraverso riti e celebrazioni in calendario per la sera del Venerdì Santo.

Celebrazione particolare a Caprese Michelangelo. Nella chiesa di San Cristoforo in località Caroni, la processione sarà accompagnata dalla rappresentazione vivente della "Via Crucis". Alle 20 la lettura della Passione, alle 21.00 la partenza della processione che snoderà lungo le strade del borgo di Caroni. Confraternita di Misericordia e incappucciati sono componenti fondamentali anche nelle processioni di Monterchi e Anghiari, all'interno dei rispettivi centri storici, mentre a Badia Tedalda il corteo partirà dalla parte bassa del paese, quella più popolata e centrale, per arrivare in cima al nucleo antico e concludersi nella chiesa di San Michele Arcangelo. A Pieve Santo Stefano, oltre alla processione del Venerdì Santo è da segnalare la veglia pasquale dalla mezzanotte in poi nella chiesa della Collegiata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Calcio

    Arezzo straripante: Benucci e la doppietta di Brunori mandano ko la Viterbese (3-0)

  • Sagre

    Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Meteo

    Nuovo codice giallo: possibili temporali, grandinate e vento forte. La mappa

  • Meteo

    Maltempo e danni, piante in strada e sui cavi della corrente: interventi dei vigili del fuoco. E la pioggia continua

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Auto fuori strada, 21enne in codice rosso a Careggi

  • Problemi a un treno in manovra a Pescaiola, ritardi sulla tratta Arezzo-Sinalunga

  • Bancarotta con le lavanderie self service: arrestata una 50enne

  • Notti eroiche in collina: vignaioli aretini accendono fuochi per salvare le viti dal gelo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento