Verifiche di vulnerabilità sismica delle scuole sangiovannesi

E' in corso di assegnazione l'incarico per effettuare le valutazioni di vulnerabilità sismica delle scuole di proprietà comunale. Le verifiche sismiche sull'efficacia delle strutture degli edifici pubblici seguiranno un piano già preordinato che...

E' in corso di assegnazione l'incarico per effettuare le valutazioni di vulnerabilità sismica delle scuole di proprietà comunale.

Le verifiche sismiche sull'efficacia delle strutture degli edifici pubblici seguiranno un piano già preordinato che non può che iniziare dalle scuole in subordine sarà la volta di tutti gli altri edifici pubblici e sportivi.

Le priorità, all'interno dell'insieme delle scuole, sono state determinate seguendo principi già in uso presso altri enti come la Regione Toscana che, anch'essa coinvolta con il settore prevenzione sismica, ha fornito il proprio supporto tecnico nell'individuazione delle corrette procedure per gli approfondimenti del 'livello di conoscenza' degli edifici.

Sulla base dei principi espressi, nel corso del 2017, saranno quindi effettuati gli studi per il primo gruppo di edifici costituiti dalla 'Scuola primaria Gianni Rodari' al Ponte alle Forche, 'Scuola primaria e dell'infanzia Doccio' nel quartiere Oltrarno e 'Asilo nido Comunale' di Via Milano.

Con le informazioni acquisite dagli approfondimenti e dalle indagini compiute, sarà possibile addivenire alla progettazione di opere di mitigazione e superamento delle eventuali criticità rilevate.

«Il nostro territorio - dichiara l'assessore ai lavori pubblici David Corsi- non ricade tra le aree maggiormente a rischio, quindi non è destinatario, al momento, di fondi specifici per la progettazione delle opere antisismiche. Con queste attività, però, intendiamo recuperare conoscenze rispetto alle recenti normative di prevenzione, non presenti al momento della costruzione di molti edifici oggi adibiti a scuole. Sarà nostra cura dare ampio risalto ai risultati ottenuti in modo da tranquillizzare tutti circa l'effettivo grado di sicurezza e farsi trovare pronti nel momento in cui anche nelle aree di fascia 3, in cui noi ricadiamo, siano previsti investimenti regionali o nazionali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento