Verifiche antisismiche: priorità scuole. In provicia accertamenti in 309 edifici pubblici: la mappa

"Si tratta di strutture che possono essere adibite a centri di raccolta e punti di assistenza. La nostra priorità al momento è verificare il buono stato delle scuole del comune di Arezzo". E così è stato. Il sindaco Alessandro Ghinelli, con...

 

"Si tratta di strutture che possono essere adibite a centri di raccolta e punti di assistenza. La nostra priorità al momento è verificare il buono stato delle scuole del comune di Arezzo".

E così è stato. Il sindaco Alessandro Ghinelli, con l'aiuto della giunta comunale, subito dopo l'ultima scossa di terremoto con epicentro in Umbria e avvertita distintamente anche in città non ha esitato un attimo. "Controlliamo le scuole".

Tutti gli istituti e plessi di competenza comunale (35 tra asili, materne e scuole primarie) saranno passati sotto la lente di ingrandimento nelle prossime due settimane. I primi accertamenti sono già stati effettuati e attualmente sono in corso gli altri screening.

Rischio sismico: controlli nelle scuole di Arezzo. Tre squadre di tecnici comunali al lavoro

Ma il resto degli edifici pubblici? Secondo i dati forniti negli anni alla Regione Toscana e alla protezione civile, nel solo territorio comunale di Arezzo esistono ben 144 edifici e strutture di pubblico interesse strategico che necessitano di verifiche. Di queste 23 (quasi tutte scuole) sono state visitate da tecnici ed esperti mentre le altre al momento sono in standby. Ecco la mappa del Comune di Arezzo e l'approfondimento di Arezzo Notizie Allargando lo sguardo all'intero territorio provinciale ono in tutto 598 gli edifici di importanza strategica e rilevanza pubblica segnalati da vari Enti che necessitano di controlli e adeguamenti per la riduzione del rischio sismico. Scuole materne, uffici pubblici, municipi, ospedali, palestre, caserme, stadi e palazzi antichi. Tutto il patrimonio architettonico locale è stato oggetto di un’analisi approfondita da parte del settore sismica della Regione Toscana che ha raccolto i dati riguardanti lo stato di salute delle strutture dell’Aretino e delle altre province toscane. Stando ai numeri riguardanti il territorio provinciale dei 598 edifici segnalati, 309 sono stati esaminati mentre 289 attendono la visita di tecnici e professionisti del settore.

Di quelli controllati in 45 si sono conclusi i lavori di adeguamento, miglioramento sismico (addirittura alcuni edifici sono stati costruiti ex novo), in 90 i cantieri sono in corso e in altri 174 sono state finanziate le indagini e verifiche sismiche. Per tutti i rimanenti invece ancora non è stato attivato alcun programma di screening.

Rischio sismico. In provincia controllati 309 edifici pubblici, quasi la metà in attesa di verifiche: la mappa

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento