Turista americana perde carta di credito e 200 dollari, trovati e restituiti da un richiedente asilo

L’episodio è avvenuto nella stazione Lfi di Monte San Savino. Il rifugiato ha consegnato le carte di credito agli operatori della ferrovia e i contanti ai gestori della struttura che lo ospita

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   12 ottobre 2017 14:49  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo, Valdichiana


“Carte di credito e 200 dollari in contanti. Perduti da una turista americana e ritrovati da un richiedente asilo della Nigeria, ospite di una struttura a Monte San Savino del consorzio Comars che fa parte dell’Ati 100Fiori”.

La storia viene raccontata proprio dall’associazione 100Fiori attraverso una nota.

La perdita e il ritrovamento sono avvenuti nella stazione Lfi di Monte San Savino. Il rifugiato ha consegnato le carte di credito agli operatori della ferrovia e i contanti ai gestori della struttura che lo ospita.

La turista americana ha quindi recuperato le carte di credito ed ha potuto mettersi in contatto con il consorzio Comars per riavere indietro i dollari. Al momento della telefonata sia il cittadino nigeriano che la turista erano sul treno della linea Arezzo – Sinalunga. Si sono conosciuti e, dopo le carte di credito, la donna statunitense è rientrata in possesso anche dei contanti che aveva perduto.

blog comments powered by Disqus