Turismo, incontro a Cortona. Confcommercio: “Lotta alla piaga dell’abusivismo”

Al tavolo dei relatori, insieme al sindaco di Cortona Francesca Basanieri, che ha dato il suo patrocinio all’iniziativa, c‘erano il presidente della delegazione cortonese di Confcommercio Marco Molesini e la responsabile provinciale dell’area turismo dell’associazione di categoria Laura Lodone.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   16 febbraio 2017 12:57  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


Un pubblico numeroso e attento, formato da oltre cento imprenditori e funzionari delle amministrazioni comunali da tutta la Valdichiana, ha partecipato ieri (15 febbraio 2017) nel Centro convegni di Sant’Agostino a Cortona all’incontro voluto dalla Confcommercio per fare il punto sul Nuovo testo unico del turismo.

Al tavolo dei relatori, insieme al sindaco di Cortona Francesca Basanieri, che ha dato il suo patrocinio all’iniziativa, c‘erano il presidente della delegazione cortonese di Confcommercio Marco Molesini e la responsabile provinciale dell’area turismo dell’associazione di categoria Laura Lodone.

“La Regione Toscana ha varato una legge coraggiosa, con la quale, in un momento di grande confusione tra competenze regionali e nazionali, ha provato a fare un passo in avanti per rivedere sistema turistico toscano alla luce di nuovi fenomeni legati ad internet e alla sharing economy, vedi i casi delle agenzie online o di portali come Airbnb”, sottolinea la responsabile del turismo per Confcommercio Laura Lodone, “vedremo con il tempo i risultati di questo tentativo”.

“La Regione ha cercato di normare anche quanto finora restava in un cono d’ombra”, aggiunge il responsabile della delegazione cortonese Carlo Umberto Salvicchi, “speriamo basti ad arginare l’abusivismo, che da noi è una vera piaga. Finora tanti hanno agito in barba alle regole e al buon senso, protetti dalla mancanza di norme specifiche. Adesso è importante che le amministrazioni comunali facciano effettiva opera di controllo e repressione e speriamo che il regolamento attuativo della legge, ancora da approvare, affidi loro strumenti idonei a portare avanti sul territorio una lotta che può anche diventare impari. Alla riunione erano presenti esponenti della Polizia Municipale di vari Comuni, questo ci lascia ben sperare sulle loro intenzioni. È un segnale importante per gli imprenditori che agiscono rispettando le regole. Fra gli obiettivi dell’incontro, inoltre, avevamo proprio quello di arrivare ad una interpretazione condivisa delle normative tra gli operatori che devono rispettarle e i funzionari che devono farle applicare nella maniera più corretta”, sottolinea il responsabile della delegazione cortonese Carlo Umberto Salvicchi.
Ad aprire l’incontro è stato il sindaco di Cortona Francesca Basanieri, che ha spiegato come si struttura la nuova governance e quali sono le competenze che spettano ai Comuni. “I piccoli territori possono avere un ruolo importante nell’ambito della promozione turistica, perché aggregandosi per zone limitrofe o per prodotto omogeneo possono entrare nei grandi circuiti che portano in giro il nome della Toscana”, ha detto facendo l’esempio del Cammino di San Francesco, “i Comuni interessati si uniscono per creare un prodotto turistico unitario, nell’ottica di portare sviluppo economico e ricchezza a tutti”.

Tra le novità segnalate da Confcommercio, alcune riguardano anche i privati: “per affittare la propria casa ai turisti occorre fare una apposita comunicazione al Comune, oltre naturalmente a notificare alla Questura l’identità degli alloggiati, come già avviene dal 2013. Per quanto riguarda poi affittacamere e b&b, occorre che presentino una nuova Scia in Comune. Operazioni semplici, che Confcommercio è disponibile ad agevolare. Basta contattare i nostri uffici territoriali”, fa sapere Salvicchi.

blog comments powered by Disqus