Tiberina 3bis, lavori per viabilità alternativa. Ok dalla Regione, Ceccarelli: “Ora Anas parta subito”

L'assessore alle infrastrutture: "Per noi questa è la scelta più idonea per garantire una soluzione definitiva"

La Regione Toscana, attraverso la direzione ambiente, ha espresso parere favorevole alla realizzazione dei lavori di ripristino della viabilità alternativa all’itinerario Ss 3bis. Il tratto interessato è quello tra Pieve Santo Stefano e Verghereto, nel comune di Pieve Santo Stefano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Adesso non c’è più motivo di aspettare, Anas può partire con i lavori – sottolinea l’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli -. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato i vertici dell’azienda e ci è stato assicurato che dovrebbero partire entro la primavera. E’ una buona notizia perché la Tiberina 3bis rappresenta l'unica alternativa alla E45 e quanto sia importante questa alternativa lo si è verificato nei mesi di chiusura del viadotto del Puleto.

Stiamo lavorando – dice ancora - affinché all’avvio dei lavori segua il passaggio di competenza del tratto toscano della Tiberina 3bis ad Anas, nell’ambito del riordino delle competenze che il Ministero delle infrastrutture sta portando avanti, in continuità con le scelte già compiute dal Ministero sul tratto romagnolo. Per noi 
– conclude l'assessore - questa è la scelta più idonea per garantire una soluzione definitiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • Scanzi supera il milione di fan. Più 250mila in 7 giorni, nessuno come lui in Italia

  • Mascherine obbligatorie fuori dall'abitazione. L'annuncio di Rossi: "Ne distribuiremo subito 10 milioni"

  • Un 22enne stampa in 3D le valvole per le maschere Decathlon. E le dona agli ospedali

  • Emergenza Covid-19: un valido aiuto viene dai Commercialisti

  • Coronavirus, obbligo di mascherine dove necessario mantenere una distanza di 1,8 metri

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento