Tagli in sanità, Ghinelli: “Sono sconcertato. La sanità aretina non può essere ulteriormente impoverita”

“Sconcertato”. Così si dice il sindaco Ghinelli nella lettera inviata questa mattina al direttore generale della Asl sud est Enrico Desideri all’indomani dell’annuncio dei tagli alla sanità toscana

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   13 febbraio 2018 15:00  |  Pubblicato in Attualità, Arezzo


“Sconcertato”. Così si dice il sindaco Ghinelli nella lettera inviata questa mattina al direttore generale della Asl sud est Enrico Desideri all’indomani dell’annuncio dei tagli alla sanità toscana, pari a 45 milioni di euro complessivi, e dei quali il sindaco dichiara aver appreso dai giornali. Dal confronto tra il capo del dipartimento della salute in Regione Monica Calamai e i dirigenti delle aziende ospedaliere delle Asl, l’area vasta sud est dovrebbe fare i conti con un taglio pari a 10 milioni di euro.

“Se ciò dovesse essere confermato”, scrive Ghinelli nella sua lettera, “ribadiamo fin da ora che non saremo disposti a sopportare un ulteriore impoverimento della sanità aretina”. Il sindaco fa quindi esplicita richiesta del dettaglio della riunione tenutasi venerdì scorso: “se necessario”, conclude il sindaco, “crediamo non rinviabile una convocazione con tutti i soggetti interessati al fine di comprendere gli estremi di una vicenda francamente ‘lunare’, se non ‘marziana’, tenuto conto che da tempo noi chiediamo più investimenti in personale e non il contrario”.

blog comments powered by Disqus